YAC - Space to Culture

concorso di idee

iscrizioni entro il 24.02.14 | consegna entro il 10.03.14

Nell'era delle Smart Cities, dell app e dell'informazione in tempo reale, mentre città e sistemi urbani si orientano ad una sempre più incalzante virtualizzazione di relazioni e consumi, non è infrequente assistere alla trasformazione od accantonamento di numerosi sistemi o convenzioni. Siti di produzione e grandi stabilimenti industrialirisultano fra le prime architetture a risentire di simili trasformazioni: gigantesche "scatole" che per anni hanno servito sistemi economici attualmente non più sostenibili, sono oggi svuotate, in attesa dell'attribuzione di un nuovo contenuto.
Nute Partecipazioni (www.nutepartecipazioni.com), società orientata alla valorizzazione e riconversione di architetture industriali di pregio, è proprietaria, fra gli altri, di un'importante stabilimento a Quarto Inferiore (Granarolo, Bologna)- ex polo manifatturiero. Le particolari condizioni di mercato, unitamente alle singolarità della struttura, hanno recentemente portato l'amministrazione della società a maturare l'intenzione di trasformare questo stabile da 15.000 m^2 in un edificio a finalità culturali e ricreative.
Quale contenitore costruire per cultura e divertimento?

Su questa domanda YAC e Nute impostano la sfida che rivolgono ai progettisti. Invitandoli a trasformare i vecchi siti produttivi in luoghi di cultura, arte e pubblica relazione, in grado di avvalersi dalla vastità e versatilità degli spazi architettonici, per offrire a turisti e cittadini, moderni centri per cultura, arte ed intrattenimento.

Quale che sia il significato che i concorrenti attribuiranno alla finalità "culturale e ricreativa"- YAC invita a porre l'accento sull'idea di temporalità e personalizzazione. L'intervento che Nute Partecipazioni auspica di realizzare dovrà necessariamente tenere presenti questi assiomi del vivere contemporaneo: le moderne tecnologie permettono all'utente velocità di informazione e discrezionalità senza precedenti; siamo certi che l'architettura debba andare nella medesima direzione, fornendo ai fruitori la possibilità di essere vissuta in maniera sempre diversa e secondo le modalità che questi decideranno di intrattenere. Immaginare spazi componibili, dinamici, o semplici aree attrezzabili a seconda delle richieste dell'utente, rappresentano possibili punti di partenza per un gran numero di riflessioni.

PREMI
- 1° Premio 8.000 € + pubblicazione su siti e blog d'architettura;
- 2° Premio 4.000 € + pubblicazione su siti e blog d'architettura;
- 3° Premio 2.000 € + pubblicazione su siti e blog d'architettura;
-   2 Menzioni d'onore "GOLD" 500 € + pubblicazione su siti e blog d'architettura;
- 10 Menzioni d'onore pubblicazione su siti e blog d'architettura.

GIURIA
Ippolito Pestellini Laparelli - OMA_Rotterdam
Martino Tattara - STUDIO DOGMA_Bruxelles
Enrico Iascone -ENRICO IASCONE ARCHITECTS_Bologna
Claudio Nardi - CLAUDIO NARDI ARCHITECTS_Firenze
Michele Traietto - NUTE PARTECIPAZIONI_Bologna
Edoardo Currà - LA SAPIENZA UNIVERSITY_Roma
Annalisa Trentin - ALMA MATER UNIVERSITY_Bologna
Nicola Leonardi - THE PLAN MAGAZINE_Bologna

+ info e documentazione sul sito www.youngarchitectscompetitions.com

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: