Selezione del team che riqualificherà la ex Snia Viscosa

call internazionale di idee

candidature entro il 31 marzo 2015

Il Comune di Rieti lancia una call internazionale per costruire un gruppo di lavoro interdisciplinare che definisca e promuova una visione di sviluppo innovativa e sostenibile, internazionale e radicata nel territorio per riqualificare il complesso dell'ex Snia Viscosa.

Il complesso produttivo dell'ex industria tessile Snia Viscosa è, per più di cinquanta anni, nel Novecento, una delle principali attività produttive del territorio. In seguito alla chiusura dell'industria tessile, il sito è rimasto abbandonato. Con questa call si vogliono creare le condizioni perché l'area possa essere recuperata e rilanciata.

Non è una open call tradizionale. Il bando, infati, ha l'obiettivo di selezionare persone e non progetti. Non chiede di esporsi rispetto a proposte che poi, necessariamente, verranno messe da parte - tutte tranne una. Non è pensato per raccogliere idee per la riqualificazione dell'ex Snia Viscosa, ma per mettere a punto un gruppo di professionisti in grado di co-progettare un futuro per l'area e individuare una direzione progettuale che a partire da una valutazione di fattibilità riesca a generare cambiamento.

Il bando è rivolto a tutti i soggetti - locali, nazionali e internazionali - impegnati sui temi della progettazione, dello sviluppo locale, delle periferie urbane, dell'innovazione e del territorio, che intendono contribuire a un percorso interdisciplinare e aperto di rigenerazione, funzionale allo sviluppo futuro dell'area. Possono presentare la candidatura esperti, ricercatori e figure professionali di ogni età, operanti sia sul territorio nazionale sia all'estero, individualmente o anche in rappresentanza di gruppi di professionisti (associazioni, centri di ricerca, start-up, studi di architettura e/o urbanistica, etc.). A titolo di esempio si individuano come possibili figure: amministratori e operatori della pubblica amministrazione, architetti, ingegneri, urbanisti, paesaggisti, esperti e consulenti ambientali, artisti, designers, fotografi, economisti, esperti di codesign, esperti di comunicazione e narrazione, esperti di open-data, esperti di progettazione europea, facilitatori, geologi, imprenditori e innovatori sociali, progettisti culturali, investitori, semiologi, sociologici, storici, tecnologi, esperti in progettazione partecipata e altri profili che integrino diverse dimensioni professionali e disciplinari.

Saranno selezionate un numero massimo di 10 candidature.

» Open call

sito ufficiale nextrieti www.nextrieti.it

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: