Jazzi, un concorso di idee per trasformare le ex dimore degli animali di Licusati

concorso di idee internazionale

consegna entro l'11ottobre 2016

L'Associazione Culturale Jazzi promuove un concorso di idee internazionale, aperto a tutti, senza limitazione di professionalità e di età, per valorizzare il patrimonio ambientale, materiale e immateriale costituito dagli jazzi presenti nella zona di Licusati, frazione di Camerota (SA), nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.

L'obiettivo della competizione è quello di promuovere un nuovo modo di concepire e di abitare la natura, creando un luogo, fisico e virtuale, che punti sull'accoglienza come strada da perseguire per favorire lo sviluppo del territorio.

Il concorso

I partecipanti saranno chiamati a intervenire sugli jazzi, le dimore temporanee per il ricovero degli animali da pascolo che, un tempo, rappresentavano il punto di connessione tra paesi, tratturi e pascoli montani. Si tratta di edifici in muratura, per lo più a pianta rettangolare allungata, e tetto spiovente, solitamente a una falda. Lo spazio esterno è delimitato da un muretto in pietra che funge da recinto per il gregge. 

Nell'area del Monte Bulgheria gli jazzi sono quasi completamente diroccati o inutilizzati e si inseriscono al centro di una fitta rete di sentieri. 

I concorrenti lavoreranno, in particolare, su quattro jazzi tra quelli presenti nel territorio:
- Jazzo Murici
- Jazzo della Cropana
- Jazzo di Valli Cupi
- Jazzo del pastore a Chiano.

I temi

Le idee progettuali dovranno svilupparsi intorno a tre temi esplicitati all'interno del bando:

  • percorsi lenti: a partire dai sentieri già censiti, si dovrà cercare di formulare idee capaci di rinnovare l'atto dell'attraversamento, andando oltre il tradizionale concetto di percorso.
  • abitare la notte: l'intenzione è quella di promuovere le esperienze notturne nello jazzo, perdendosi nei cicli naturali della giornata e nell'osservazione delle stelle e delle albe.
  • rigenerare gli jazzi: i progetti dovranno proporre strade da poter perseguire per rigenerare gli jazzi e farli diventare punti di accoglienza per i nuovi viaggiatori. Le idee dovranno puntare alla sobrietà, al riuso, al riciclo e alla sostenibilità energetica, con particolare attenzione all'uso di materiali e tecniche tradizionali tipiche del territorio.

Partecipazione

Il concorso è aperto a tutti, senza limiti di età, di professionalità e di nazionalità. Possono concorrere architetti, artisti, paesaggisti, camminatori, naturalisti, creativi, designer, studenti, associazioni, comunità locali o chiunque sia in grado di formulare idee valide, originali e coerenti con le richieste del concorso.

Gli elaborati dovranno essere inviati dalle ore 14:00 del 15 luglio 2016 alle ore 14.00 dell'11 ottobre 2016, e potranno essere caricate online dopo aver compilato l'apposito form di iscrizione.

Giuria

Mario Cucinella, Franco Farinelli, Joseph Grima, Ugo La Pietra, Chris Torch.

Premi

Alle tre proposte migliori del concorso Jazzi sarà consegnato un premio, a titolo di rimborso spese, così ripartito:
- 1° classificato: 15.000,00 euro
- 2° classificato: 10.000,00 euro
- 3° classificato: 5.000,00 euro

Il premio verrà erogato entro tre mesi dalla proclamazione dei vincitori e, nel caso in cui spetti a un gruppo, sarà versato al capogruppo indicato nel form di partecipazione.

Bando

Informazioni

Per informazioni è possibile scrivere una mail all'indirizzo concorso@jazzi.it oppure collegarsi sul sito internet www.jazzi.it, dove è disponibile per il download anche il materiale necessario per l'elaborazione delle idee progettuali.

 

pubblicato in data: