Spazi nella città. Un nuovo volto per piazza dei Mille a Mola di Bari

concorso di idee

Proroga | Consegna entro il 30 giugno 2020

Gruppo Architetti Metropolitani Mola - GAMM lancia la prima edizione di "Spazi nella città", una serie di concorsi di idee finalizzati alla riqualificazione di alcuni spazi pubblici del comune di Mola di Bari, per innescare una riflessione condivisa sul valore storico, architettonico e ambientale dei centri urbani pugliesi, spesso vittime di incuria e abbandono.

Il sito di intervento è piazza dei Mille, un nodo urbano strategico all'interno del centro storico molese, dove si incontrano l'area settecentesca e l'espansione ottocentesca e su cui si affacciano la Chiesa della Purificazione ed il palazzo Tanzi.

Con il concorso e la successiva mostra si intende quindi raccogliere e mettere a confronto idee architettoniche, proposte progettuali e creative su un vero punto di riferimento della comunità al fine di definire i criteri guida per una possibile riqualificazione dell'area e di sensibilizzare l'opinione pubblica sul valore dell'architettura.

Sarà inoltre assegnato, oltre ai due premi assegnati dalla giuria del concorso, un "premio popolare" scelto dai cittadini che visiteranno la mostra dei progetti nei giorni dell'esposizione.

Premi

  • al 1° classificato: 1.500 euro
  • al 2° classificato: 1.000 euro
  • Premio della giuria popolare: 500 euro

Bando | Domanda di partecipazione 

Documentazione completa

Comunicazione Gruppo Architetti Metropolitani Mola - GAMM | a seguito dell'emergenza Covid-19 e delle notevoli restrizioni alle attività e agli spostamenti causate da questa pandemia, al fine di un corretto e sicuro svolgimento dello stesso e così come previsto dal bando di concorso all'art. 11, si COMUNICA
• che la data di consegna degli elaborati progettuali viene prorogata dalle ore 12,00 del 15/05/2020 alle ore 12,00 del 30/06/2020, con le modalità previste agli artt.9-10 del bando; 
• che l'esito del concorso e la premiazione dei vincitori, previsti per giugno 2020 sono posticipati a settembre 2020.
Inoltre si tiene a precisare, anche a seguito delle numerose e-mail arrivate alla nostra segreteria, che il concorso sarà portato a termine, anche perché visto lo scenario attuale, l'associazione G.A.M.M. lo ritiene un esempio di rinascita professionale e sociale, ora ancor più di prima.

pubblicato in data: