«Un-locking Cities» immaginare il futuro delle città dopo l'emergenza sanitaria

concorso di idee

Consegna entro il 20 novembre 2020

"Un-locking cities. Nuovi scenari per l'abitare, l'apprendimento, la mobilità, la prossimità e le nature urbane nel post-Covid": è questo il titolo della sfida lanciata agli studenti universitari e ai neo-laureati dal DIDA dell'Università di Firenze insieme al Distretto di Interni e Design e il patrocinio del Comune di Firenze.

L'obiettivo del concorso, nella prospettiva temporale e spaziale del post-Covid, è interrogare gli studenti su come sarà il futuro, attraverso idee capaci di esplorare le evoluzioni dello stato emergenziale. In questo senso, l'organizzazione vuole infatti valorizzare l'azione progettuale come strumento per disegnare il futuro, nella consapevolezza del valore civico del mestiere del progettista negli scenari, collettivi e privati, delle città.

Le tracce

Per l'ideazione delle proposte, i partecipanti dovranno approfondire uno più ambiti tra quelli sotto indicati e individuare un contesto di riferimento all'interno del quale calare e connotare la proposta progettuale. L'ambientazione potrà essere sia reale e geograficamente specifica che ipotetica e verosimile. 

Tra i molti ambiti affrontati nel dibattito sul post-COVID, vengono privilegiate cinque prospettive di riflessione che forniscono altrettante linee di spunto progettuale.

  • La città tra le mura di casa: come progettare le contaminazioni degli spazi dell'abitare?
  • Luoghi e forme di apprendimento: come la scuola si proietta al di fuori dell'aula?
  • Mobilità e nuove forme di interazione: come cambieranno i nostri spostamenti?
  • Prossimità e distanze spaziali: quali nuovi signi - cati urbani e sociali?
  • Nature urbane e nuovi equilibri ecosistemici: quale ruolo futuro per gli spazi aperti?

Chi può partecipare

Il concorso si rivolge agli studenti iscritti ai corsi di laurea delle Scuole e/o Facoltà di Architettura e delle discipline del progetto.

Sono ammessi alla partecipazione anche i neo laureati nell'anno accademico 2019/2020.

È possibile partecipare singolarmente o in gruppi di massimo 4 persone.

Per promuovere lo scambio interdisciplinare i gruppi possono comprendere anche uno o più studenti di altri corsi di laurea, purché vi sia almeno un componente iscritto alle Scuole e/o Facoltà di Architettura e delle discipline del progetto.

Modalità e tempi di consegna

La partecipazione è gratuita.

Per partecipare sarà necessario inviare un elaborato grafico e un testo di accompagnamento (max 5.000 battute) (spazi compresi) all'indirizzo email unlocking.cities@dida.uni.it .

Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 20 novembre 2020.

Premi e pubblicazione dei risultati

La proposta prima classificata riceverà un premio in denaro di 500€

Per le prime 10 proposte: selezione di pubblicazioni edite da DIDAPress

Per le proposte selezionate:

  • mostra espositiva nella sede della Scuola di Architettura di Firenze di Santa Teresa
  • gallery online sulla pagina web dedicata al concorso all'interno del sito del DIDA Dipartimento di Architet- tura
  • pubblicazione delle proposte selezionate a cura del DIDAPress
  • assegnazione di 3 crediti formativi (ECTS)
  • attestato di partecipazione

La pubblicazione dei risultati e delle proposte selezionate avverrà entro il 10 dicembre 2020

Bando

maggiori informazioni: unlocking.cities@dida.uni.it 

pubblicato in data: