Stazione ferroviaria di Ravenna, futura cerniera urbana tra città storica e darsena di città

concorso di idee

Iscrizioni entro il 29 gennaio | Consegna entro il 5 febbraio 2021

Il Comune di Ravenna ha bandito un concorso di idee per avviare il processo di sistemazione urbanistica e edilizia dell'area della stazione ferroviaria, per risolvere il rapporto morfologico e funzionale tra il centro storico e la darsena di città e ampliare la funzione di scambio modale della stazione stessa.

Il progetto dovrà valorizzare gli elementi fisici esistenti e dovranno essere previsti nuovi servizi integrativi dell'area di stazione e del suo intorno, che contemplino in modo organico l'attuale stazione-passeggeri e le ulteriori funzioni urbane consentite in detto ambito.

Il nuovo hub intermodale dovrà comprendere, tra gli altri:

  • superamento binari - Belvedere: un attraversamento ciclabile e pedonale sopraelevato con funzione  di "belvedere" verso il centro storico, il canale Candiano, la darsena, la rocca Brancaleone e il mausoleo di Teodorico;
  • parcheggio multipiano in piazza Aldo Moro con rafforzamento della funzione di scambio e interconnessione fra diverse modalità di trasporto pubblico e privato, anche su acqua;
  • edifici ferroviari P.le Farini: realizzazione di nuove volumetrie in aree di proprietà RFI-ReteFerroviaria Italiana SpA,
  • piazza / strada: riassetto urbanistico e funzionale della testata del canale Candiano.
  • edificio ex Dogana: realizzazione del nuovo edificio nell'area dell'ex Dogana

Il costo stimato per la realizzazione delle opere, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di € 35.210.000, al netto di I.V.A.

Il concorso vede la collaborazione di: • FS Sistemi Urbani S.r.l., • Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. • Regione Emilia Romagna • Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico

Criteri di valutazione

  • Qualità architettonica ed ambientale della soluzione proposta in relazione al contesto urbano e paesaggistico. max punti 30
  • Qualità funzionale, sostenibilità, innovazione urbana e rispetto dei parametri dimensionali e prestazionali con preciso riferimento alla rispondenza degli elaborati alle indicazioni, alle esigenze e finalità espresse nelle Linee Guida della Documentazione tecnica. max punti 30
  • Funzionalità dei lotti in cui è scomposto l'intervento in termini di autonomia e indipendenza funzionale e realizzativa dei contenuti progettuali. max punti 10
  • Fattibilità e sostenibilità della proposta. max punti 20
  • Accuratezza e approfondimento della proposta. max punti 10

Premi

- per il 1° classificato: 137.000 euro
- per il 2° classificato: 20.000 euro
- per il 3° classificato: 10.000 euro

Saranno oggetto di menzione due ulteriori proposte ideative.
Il vincitore dovrà completare la propria proposta ideativa redigendo un vero e proprio studio di fattibilità delle opere. Al vincitore potranno essere assegnati anche i futuri livelli di progettazione delle opere (o di parte di esse): progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo, progetto esecutivo.

Bando e documentazione
[ comune.ra.it ]

pubblicato in data: