Valmorea, un padiglione per le feste in piazza Giovanni da Caversaccio

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna elaborati 1° grado entro il 5 febbraio 2021

Valmorea, comune lombardo della provincia di Como sito in prossimità del confine svizzero, ha bandito un concorso di progettazione per la realizzazione di una struttura per attività ricreative da inserire in piazza Giovanni da Caversaccio, spazio pubblico realizzato negli anni '90 e diventato nel tempo un luogo di ritrovo della comunità. Con il "padiglione per le feste" l'amministrazione vuole rafforzare ulteriormente il ruolo di centralità urbana che ricopre oggi la piazza e dare così una risposta alle nuove esigenze che hanno caratterizzato i modi d'uso dello spazio aperto. 

Il costo stimato per la realizzazione della struttura e la sistemazione dell'area è di 150.000 euro, comprensivo degli oneri della sicurezza, al netto di I.V.A.

Oltre all'area della piazza, il progetto di riqualificazione dovrà riguardare anche le vie limitrofe, nello specifico, fino alla testa del parcheggio esistente: la connessione tra piazza e parcheggio dovrà segnare in maniera adeguata l'ingresso nel centro storico di Valmorea. Le opere di sistemazione però di questo secondo ambito, ad oggi, non hanno copertura finanziaria, ma si prevede la loro realizzazione negli anni a venire.

Procedura concorsuale

Il concorso di progettazione - a procedura aperta - si svolgerà in due gradi e in forma anonima.

Il primo grado, aperto ai professionisti iscritti ai rispettivi Ordini professionali e alle società di ingegneria e S.T.P iscritte alla Camera di Commercio, servirà a selezionare le migliori quattro proposte ideative da sviluppare nella seconda fase.

Fasi progettuali ed elaborati richiesti

Il 1° grado prevede l'elaborazione di un'idea progettuale che consentirà alla commissione giudicatrice di individuare 4 proposte da ammettere alla seconda fase.

I partecipanti dovranno presentare una relazione illustrativa in formato A4 (max 2 facciate) e una tavola grafica in formato A1 (orizzontale) che contenga:

  • planimetria generale area di intervento scala 1.500
  • pianta con la rappresentazione dell'immediato intorno scala 1.200
  • prospetto significativo con la rappresentazione dell'immediato intorno scala 1.200
  • schemi funzionali, rappresentazioni tridimensionali delle volumetrie, fotoinserimenti, foto del plastico di studio e tutto quanto ritenuto necessario alla miglior comprensione della proposta ideativa.

Il 2° grado, riservato agli autori delle 4 migliori proposte ideative, rappresenta l'approfondimento progettuale e prevede la consegna di:

  • relazione illustrativa e computo metrico 
  • 2 tavole grafiche in formato A1 che rappresentino nel dettaglio il progetto presentato in 1° grado 

Criteri di valutazione 1° grado

  • inserimento nel contesto - fino a 40 punti
  • qualità urbanistica, architettonica e funzionale - fino a 40 punti
  • adeguatezza rispetto al costo previsto delle opere - fino a 20 punti

I partecipanti autori delle prime quattro proposte progettuali, individuate con il punteggio più alto, saranno ammessi ex aequo, senza formazione di graduatoria, al 2° grado.

Commissione giudicatrice 1° grado

  • Darko Pandakovic, architetto, rappresentante della stazione appaltante
  • Katia Accossato, architetto esperto dell'oggetto del concorso
  • Enrico Molteni architetto esperto dell'oggetto del concorso
  • Enrico Scaramellini, architetto esperto dell'oggetto del concorso
  • Francesco Gatti, ingegnere esperto dell'oggetto del concorso

Premi

Il concorso si concluderà con la graduatoria di merito e verranno assegnati i seguenti premi:

  • 1° classificato: 5.400 euro
  • 2° classificato: 1.200 euro
  • 3° classificato: 1.200 euro
  • 4° classificato: 1.200 euro

Al vincitore del concorso, previo reperimento delle risorse economiche necessarie, saranno affidati, con procedura negoziata senza pubblicazione di bando 

Bando e documentazione 
[ comune.valmorea.co.it ]