Un nuovo parco sportivo e ricreativo a Bressanone

concorso di progettazione - procedura ristretta

pubblicato il:

Candidature entro il 27 agosto 2021

Concorso di progettazione a procedura ristretta con prequalifica per realizzare un accogliente luogo d'incontro per i brissinesi e le persone in visita con un nuovo stadio del ghiaccio, un circolo tennis e altri impianti sportivi nella zona sportiva del quartiere di Millan.

Bressanone ha da sempre fama di essere una città della cultura e del turismo ma negli ultimi anni ha conquistato la nomea anche di Città dello Sport. Le piscine interne e all'aperto dell'Aquarena" e la palestra d'arrampicata „Verti-kale" riscuotono un grande successo.

Per questo motivo ora l'amministrazione ora vuole dare priorità alla progettazione di qualità di impianti sportivi e ricreativi pensati per animare tutti a partecipare. Gli spazi interni dovranno essere concepiti per far sentire a proprio agio bambini, giovani e gli anziani. Le aree esterne e gli spazi verdi rimanenti dovranno essere quanto più ampi possibile. Per grandi manifestazioni si invita a creare una sinergia con la zona sportiva sud, sul lato opposto del fiume Isarco. Un nuovo ponte pedonale collegherà le due zone sportive.

Ai progettisti si richiede un linguaggio architettonico lungimirante e senza tempo, che unisca tutti gli edifici ed il paesaggio circostante in un unico concetto. Gli spazi confortevoli e aperti, inondati di luce, con vista sulle montagne circostanti dovrebbero essere inseriti nel concetto tenendo subito in considerazione della protezione anticalore e antiabbagliamento per garantire lo svolgere delle attività sportive senza difficoltà ed evitare costi successivi per impianti di condizionamento e sistemi di protezione solare troppo elevati.

Il costo stimato dell'operazione ammonta a 38.000.000 euro.

zona sportiva Millan stato attuale

Procedura concorsuale

Il concorso è a procedura ristretta ed è preceduto da una fase di PREQUALIFICA in forma PALESE.

È richiesto un progetto di referenza, ma può comunque far richiesta di invito anche chi non lo ha.

Parteciperanno alla FASE PROGETTUALE in forma ANONIMA 20 candidati: 14 selezionati sulla base del progetto di referenza e 6 candidati senza progetto di referenza, individuati tramite sorteggio pubblico.

È previsto un versamento all'ANAC di 20 euro

Possono partecipare architetti e ingegneri abilitati all'esercizio della professione e iscritti al relativo albo professionale con residenza e domicilio in uno Stato membro dell'Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo (SEE) o in un paese che sia parte contraente dell'Accordo Generale sul Commercio di Servizi (GATS) dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO).

Premi 

La commissione giudicatrice dispone di una somma totale di 215.000,00 Euro per l'assegnazione di premi e riconoscimenti a progetti di particolare qualità.

- 1° premio: 75.000 euro
- 2° premio: 54.000 euro
- 3° premio: 32.000 euro
- per riconoscimenti è disponibile un importo complessivo di 9.500 euro.

Bando | ulteriore documentazione