Trani, riqualificazione di piazza Gradenigo

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

consegna 1a fase entro il 14 settembre 2021

Il Comune di Trani ha bandito un nuovo concorso di progettazione per delineare un nuovo assetto spaziale e funzionale per la Piazza Gradenigo, primo passo di un'azione più ampia in grado di valorizzare il territorio che circonda l'insediamento urbano di Trani nelle sue diverse componenti paesaggistiche, ambientali e storico - culturali.

L'area di piazza Grandenigo, al margine del nucleo storico medioevale, in corrispondenza di uno dei principali accessi alla città e nei pressi di importanti attrattori culturali come il Castello Svevo, rappresenta un punto strategico per il tessuto urbano della città, 

Attualmente lo spazio è caratterizzato da un degrado sia edilizio che funzionale, facendo perdere così il ruolo sociale e di relazione intergenerazionale della piazza. 

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di 339.900 euro al netto di I.V.A

Prima fase

Il primo grado del concorso riguarderà l'intera estensione della piazza per una superficie di circa 6.650,00 mq, compresa tra via Pedaggio Santa Chiara, Via Sant'Agostino, Corso Vittorio Emanuele e Via Fra' Diego Alvarez, includendo l'interruzione rappresentata da via Giovanni Bovio,

In questa fase i concorrenti dovranno inquadrare l'idea relativa alla Piazza all'interno di una proposta che coinvolga il contesto di riferimento e che affronti i seguenti aspetti:

  • identità funzionale della Piazza rispetto ai possibili usi stabili e temporanei
  • percorsi pedonali, che partano dalla Piazza per arrivare al Castello e agli altri siti circostant
  • aree di sosta da individuare all'interno dell'abitato di Trani, in grado di soddisfare in egual maniera i bisogni dei residenti, delle attività commerciali e del flusso turistico verso il castello.

Requisiti di partecipazione

Dovrà essere garantita la presenza di un archeologo in possesso di diploma di laurea e specializzazione in archeologia o di dottorato di ricerca in archeologia 

Criteri di valutazione 1° grado

I progetti saranno valutati sulla base dell'inserimento nel contesto urbano e territoriale (fino a 20 punti), interpretazione dello spazio (fino a 40 punti), degli aspetti compositivi, originalità e creatività della proposta (fino a  40 punti).

Accederanno alla seconda fase le migliori 3 proposte.

Premi

  • 1° classificato: 3.000 euro come anticipazione sul corrispettivo per la redazione dello studio di fattibilità tecnica ed economica 
  • 2° classificato: 1.500 euro
  • 3° classificato: 1.000 euro

Terminata la seconda fase, al vincitore andranno le seguenti retribuzioni:

  • per progettazione definitiva: 19.550,68 euro (IVA esclusa e oneri previdenziali)
  • per progettazione esecutiva: 17.688,71 (IVA esclusa e oneri previdenziali)

Bando e documentazione
[ concorsiawn.it ]