Riorganizzazione della zona scolastica a Rablà

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Istanza di partecipazione entro il 9 febbraio 2022

Il Comune di Parcines (Bz) ha bandito un concorso di progettazione per creare nella frazione di Rablà una nuova zona scolastica con i requisiti spaziali per un'offerta pedagogica moderna e di assistenza all'infanzia. L'area didattica dovrà costituire un punto attrattivo per l'intera collettività.

Il complesso edilizio scolastico a Rablà nell'insieme è in buone condizioni, ma non è più conforme alla normativa vigente. Oltre ad una trasformazione secondo gli attuali concetti e requisiti pedagogici delle direttive per l'edilizia scolastica della Provincia Autonoma di Bolzano si rende necessaria l'attuazione di misure nel rispetto delle disposizioni in materia di risparmio energetico, di abbattimento delle barriere architettoniche e antincendio.

La zona scolastica di Rablà sarà quindi riprogettata per ospitare la scuola elementare, la scuola dell'infanzia e una nuova microstruttura per l'infanzia da istituire. Per poter garantire lezioni di ginnastica adeguate deve essere realizzata una palestra doppia, concepita per essere utilizzata anche al di fuori degli orari scolastici, e con una più ampia offerta di attività sportive.

Le aree all'aperto accessibili pubblicamente sono da intendersi come luoghi della collettività e di incontro ed è richiesta una qualità di permanenza altrettanto elevata. 

L'attuazione dell'obiettivo di progettazione deve convertirsi in un linguaggio architettonico contemporaneo che si sviluppi dal contesto. Per la progettazione della sistemazione esterna si raccomanda esplicitamente la collaborazione con un paesaggista.

Il costo netto di costruzione stimato ammonta a 10.932.329,00 €, oneri della sicurezza inclusi.

FOTO

Procedura concorsuale

Il concorso, a procedura aperta e in forma anonima, è articolato in due gradi di progettazione. Nel 1° grado i concorrenti dovranno consegnare uno studio di progetto, che permetta alla commissione giudicatrice di riconoscere il concetto architettonico del concorrente.

Tra i progetti pervenuti la commissione giudicatrice, nominata e costituita dopo la scadenza del termine fissato per la consegna delle prestazioni richieste per il 1° grado, sceglierà 10 elaborati, ammessi ad essere sviluppati nel 2° grado del concorso; tra gli elaborati pervenuti nel 2° grado sarà selezionato il progetto vincitore.

Criterio determinante nella fase di preselezione è esclusivamente la qualità della proposta ideativa presentata. Entrambi i gradi del concorso saranno svolti in modo anonimo  

Premi

 La commissione giudicatrice dispone di una somma totale di 129.282,00 € per l'assegnazione di premi e riconoscimenti a progetti di particolare qualità.

- 1° premio: 45.248,70 euro
- 2° premio: 32.320,50 euro
- 3° premio: 19.392,30 euro
Per riconoscimenti è disponibile un importo ulteriore di 32.320.50 euro.

Bando | Ulteriore documentazione