Cavallerizza Reale di Torino, partito il concorso per realizzare il futuro Polo della Cultura

concorso internazionale di progettazione - preselezione

pubblicato il:

Candidature entro il 27 luglio 2022

La Compagnia di San Paolo, in collaborazione con l'Università degli Studi di Torino, la Città di Torino e la Fondazione per l'architettura/Torino e in accordo con Cassa Depositi e Prestiti, ha indetto un concorso internazionale di progettazione per la riqualificazione dell'antico complesso della Cavallerizza Reale al fine di realizzare un polo culturale di livello internazionale nel centro storico della città torinese.

L'ambizione degli organizzatori è di offrire a Torino un segno architettonico autorevole, iconico e riconoscibile, tale da divenire un punto di riferimento per le attività culturali e turistiche del territorio.

La proposta progettuale dovrà garantire la conservazione del bene mediante l'attuazione di adeguate opere di restauro e recupero e proporre soluzioni architettoniche interne ed esterne che soddisfino le esigenze funzionali connesse alle destinazioni d'uso e valorizzazione dell'identità storica degli edifici, applicando i più alti standard in tema di sostenibilità ambientale e sociale.

Tra gli obiettivi di realizzare

  • la sede della Fondazione Compagnia di San Paolo nell'Ala del Mosca
    una struttura con moderni spazi lavorativi, polifunzionali e contemporanei (aree di lavoro, aree collaborative condivise, formal meeting room, sala da pranzo, spazi per il wellbeing psico-fisico, Baby parking...). A contorno delle aree di lavoro vere e proprie, la Fondazione vorrebbe inserire funzioni a servizio degli utenti interni ed esterni. Tutto il piano terra deve essere permeabile verso gli spazi esterni, filtrati dal porticato, e verso i Giardini Reali alti.
  • la piattaforma  culturale delle "Pagliere"
    spazi a vocazione culturale, in grado di servire politiche e strategie rivolte ai diversi settori della cultura al servizio del territorio e in una proiezione nazionale e internazionale
  • nella Cavallerizza Alfieriana un teatro/spazio espositivo;
  • nel Corpo delle Guardie (Università di Torino): nuovi spazi di cerniera tra il mondo della formazione e del lavoro; spazi flessibili per la scuola unica di dottorato, con laboratori, sale didattiche, uffici, spazi per il coworking, e sale per conferenze e seminari per utenze eterogenee.

PROCEDURA CONCORSUALE

Il concorso propone un'articolazione in due fasi sul modello dei concorsi francesi:

  • la prima fase a svolgimento palese riguarda la selezione, per curriculum e titoli, di un massimo di sei candidati da invitare alla seconda fase progettuale.
  • la seconda avrà per oggetto la presentazione di un progetto di fattibilità tecnico economica.

La procedura verrà sviluppata sulla piattaforma concorrimi.it

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione alla prima fase è aperta ad architetti e ingegneri, nelle diverse forme associative e societarie consentite dalla legge, appartenenti agli Stati membri dello Spazio Economico Europeo, alla Svizzera e al Regno Unito, regolarmente iscritti ai relativi Ordini Professionali.

I concorrenti possono partecipare singolarmente o mediante associazioni temporanee o analoghi soggetti gruppo costituendi o costituiti.

Nei Gruppi di Progettazione dovranno essere presenti competenze inerenti almeno al restauro, all'architettura, all'allestimento di spazi ad uso ufficio, all'allestimento di spazi espositivi/museali, alla sostenibilità ambientale e alla progettazione partecipata/condivisa, allo sviluppo del progetto in BIM.

Tra i componenti deve essere presente almeno un professionista laureato, abilitato all'esercizio della professione da meno di 5 (cinque) anni, quale progettista.

PREMI E RIMBORSI

- Al vincitore del Concorso verrà riconosciuto un premio di 200.000 euro (oneri previdenziali e Iva compresa)
- Per i restanti gruppi di progettazione partecipanti selezionati, che consegneranno il progetto, è previsto un rimborso spese di € 28.000 euro ciascuno comprensivo di oneri previdenziali e Iva.

Tutti gli elaborati e la documentazione del concorso sono reperibili sul sito internet dedicato cavallerizzarealetorino.concorrimi.it