Wood Architecture Prize 2023 by Klimahouse

promosso da Fiera Bolzano con IUAV e Politecnico di Torino

pubblicato il:

Candidature entro il 6 gennaio 2023

Parte oggi la prima edizione di Wood Architecture Prize by Klimahouse, premio istituito da Fiera Bolzano,  in collaborazione con il Politecnico di Torino e lo Iuav di Venezia, per valorizzare l'impiego del legno per la promozione di un'architettura sostenibile e neutrale dal punto di vista climatico

Saranno premiati promotori e progettisti di architetture in legno d'avanguardia realizzate sul territorio italiano. Il premio mira a promuovere la conoscenza delle diverse possibili interpretazioni del costruire in legno attraverso la selezione di opere realizzate sul territorio nazionale a partire dall'anno 2015 e in grado di rappresentare i diversi contesti applicativi e di sperimentazione.

La cerimonia di premiazione dei progetti selezionati si svolgerà in occasione della prossima edizione di Klimahouse, in programma a Fiera Bolzano dall'8 all'11 marzo 2023.

Tre le categorie del premio Wood Architecture Prize 2023

  • Architettura realizzata con iniziativa privata con qualsiasi connotazione funzionale
  • Architettura realizzata con iniziativa pubblica con qualsiasi connotazione funzionale
  • Architettura sperimentale (prototipi di edilizia abitativa innovativa, moduli abitativi esito di attività di ricerca progettuale, architetture temporanee ecc.)

Per la sola categoria delle opere sperimentali saranno ammesse alla partecipazione anche opere non riconducibili a pratiche ordinarie da un punto di vista progettuale e procedurale, connotate da un evidente carattere di ricerca rispetto a nuove applicazioni, metodologie e processi di filiera.

Fra le opere partecipanti al concorso verranno selezionati 4 progetti per ogni categoria, per giungere ad un totale di 12 opere finaliste, che verranno sottoposte successivamente ad una ulteriore selezione per identificare tre progetti vincitori, uno per categoria.

La Giuria potrà attribuire delle menzioni speciali ai progetti finalisti.

Una menzione speciale - trasversale rispetto alle tre categorie - verrà attribuita ad un'opera riconducibile a un progettista under 35.

 

Chi può partecipare

Le candidature al Premio potranno essere presentate da architetti, ingegneri civili e ambientali e paesaggisti iscritti agli Ordini professionali italiani così come, amministrazioni pubbliche, committenti pubblici e privati.

Per la categoria "architetture sperimentali" potranno concorrere le figure professionali identificabili con gli ecosistemi della ricerca e dell'innovazione tecnologica e sociale (docenti universitari, ricercatori, startupper, imprese innovative e sociali ecc.)

I concorrenti potranno partecipare a titolo individuale o in gruppo; ciascun candidato o gruppo potrà concorrere con non più di due progetti.

Giuria

  • Arch. Sandy Attia | MoDus Architects
  • Arch. Manuel Benedikter | Studio Benedikter
  • Prof. Guido Gallegari | Politecnico di Torino
  • Arch. Mauro Frate | MFA Architects
  • Prof. Roberto Gargiani | EPFL - Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne
  • Luca Gibello | Il Giornale dell'Architettura
  • Prof. Paolo Simeone | Politecnico di Torino

Premi

I progetti selezionati avranno diritto a una serie di servizi da parte di Klimahouse:

  • Reportage fotografico delle opere vincitrici per ciascuna delle categorie a cura dello studio fotografico Barbara Corsico
  • Partecipazione come speaker alla manifestazione "Waiting for Wood Summit 2024"
  • Partecipazione di uno o più autori delle opere premiate come speaker a eventi organizzati o partecipati da Fiera Bolzano, sinergici al mondo del legno
  • Pubblicazione dei progetti premiati su riviste e strumenti di comunicazione di Klimahouse e Fiera Bolzano (web e canali social) e dei media-partner (riviste, web e social)

Bando e informazioni
[ fierabolzano.it ]