Enna, interventi di rigenerazione sostenibile nel centro urbano

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 7 dicembre 2022

Il Comune di Enna ha bandito un concorso di progettazione per l'attivazione di processi di rigenerazione e di sostenibilità nel suo centro urbano, che interessa l'asse di via Trieste compresa tra via Armando Diaz e piazza Giovanni XXIII, il cavalcavia soprastante di via Messina, il relativo sistema di risalita e il parcheggio davanti all'Azienda Sanitaria Provinciale.

Si tratta infatti di un'area consolidata della città, caratterizzata da rilevanti peculiarità culturali, paesaggistiche e socio-economiche, tra cui numerosi uffici pubblici ed edifici residenziali e commerciali.

Con questo intervento, il desiderio dell'amministrazione è quello di mettere in atto una trasformazione globale in ottica sostenibile, con interventi capaci di riqualificare architettonicamente lo spazio urbano • favorire l'abbattimento delle barriere architettoniche • aumentare la permeabilità dei suoli • ripensare la mobilità per ridurre la congestione urbana • favorire l'attivazione di processi sociali e di coinvolgimento della comunità.

La fase ideativa dovrà proporre soluzioni architettoniche, paesaggistiche e impiantistiche che, valorizzando edifici storici di particolare pregio architettonico (come la seicentesca chiesa del Carmine) possano migliorare l'abitabilità dei luoghi attraverso il ripensamento dell'arredo urbano e con strategie capaci di migliorare il benessere degli individui e l'incontro intergenerazionale secondo il principio del design for all per consolidare lo spirito di comunità.

I progetti dovranno, inoltre, proporre interventi di recupero e riqualificazione delle infrastrutture esistenti, proponendo nuovi significati e possibili funzioni utili alle esigenze emergenti del vivere contemporaneo.

Infine, si dovrà prestare particolare attenzione alla scelta dei materiali, che dovranno essere innovativi ed ecologici, al fine di ridurre il consumo energetico dell'area e alla piantumazione di specie arboree volte alla riduzione del fenomeno delle isole di calore.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di 2.200.000 euro al netto di I.V.A.

Procedura concorsuale

Il concorso si svolgerà, in forma gratuita e anonima, esclusivamente con modalità telematica sulla piattaforma concorsiawn ed è articolato in due gradi:

  • il primo grado - elaborazione proposte di idee - è finalizzato a selezionare le migliori cinque proposte ideative, da ammettere al secondo grado.
  • il secondo grado - elaborazione progettuale - è volto a individuare la migliore proposta tra quelle presentate dai concorrenti ammessi.

Elaborati richiesti

  • relazione illustrativa | A4 (max 3 facciate) per mettere in evidenza i concetti espressi graficamente e dimostrare la fattibilità tecnica dell'intero intervento
  • 1 tavola grafica contenente la rappresentazione dell'idea progettuale che si intenderà sviluppare nel 2° grado, mediante schemi planimetrici e rappresentazioni tridimensionali 

Criteri di valutazione - 1° grado

  • Qualità architettonica della proposta ideativa in relazione alla coerenza con il DIP | fino a 35 punti
  • Approccio metodologico,proposte innovative e aspetti di sostenibilità ed energetici | fino a 30 punti
  • Qualità della strategia progettuale in merito alle relazioni urbane e funzionali, connessioni e accessibilità | fino a 25 punti
  • Sostenibilità economica della proposta ideativa | fino a 10 punti

Premi

  • 1° classificato: 17.354,03 euro
  • 2° - 5° classificato: 3.400 euro

Bando e documentazione
[ concorsiawn.it ]