Pavia, una casa-laboratorio per i piccoli pazienti oncologici

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 31 gennaio 2023

Il Comune di Pavia ha bandito un concorso di progettazione per la realizzazione di una struttura di accoglienza extraospedaliera a servizio dei minori - e delle loro famiglie - affetti da malattia oncologica. L'intervento si realizzerà, in un'area di proprietà comunale di circa 17.000 m2, su via Cerise.

La casa/laboratorio - oggetto del concorso - è un luogo in cui il bambino malato, durante il lungo e pesante percorso di diagnosi, cura e riabilitazione, può vivere con la propria famiglia, e condividere giochi e attività proprie di una vita normale, seguito costantemente da personale specializzato.

I partecipanti dovranno tenere in considerazione il metodo "Lad Project - L'architettura che cura", ideato nel 2011 dall'architetto Emilio Randazzo per migliorare sensibilmente la qualità di vita dei bambini in cura, in cui la bellezza, la salubrità e la funzionalità dei luoghi diventano con il LAD Project parte integrante della cura.

Il format si realizza solo attraverso concorsi di progettazione, sviluppando un Metaprogetto in cui Arte, Psicologia e Architettura si uniscono in un grande abbraccio

La struttura dovrà ispirarsi e rispettare i principi della Bioarchitettura, con consumi ridotti al minimo.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera comprensivo degli oneri della sicurezza, è di € 4.500.000,00, al netto di I.V.A.. Tolmezzo

PROCEDURA CONCORSUALE

Il concorso si svolgerà, in forma gratuita e anonima, sulla Piattaforma pavia1.tuttogare.it ed è articolato in due gradi:

  • il primo grado riguarda l'elaborazione del progetto di fattibilità ed è finalizzato a selezionare le migliori CINQUE proposte, da ammettere al secondo grado; 
  • il secondo grado riguarda il progetto definitivo a livello architettonico e il progetto di fattibilità per la parte strutturale e impiantistica.

ELABORATI PROGETTUALI RICHIESTI

Per la prima fase (progetto di fattibilità tecnico economica) sono richiesti i seguenti elaborati:

  • relazione illustrativa
  • tavole grafiche in formato A/1, colore o b/n con:
    · inquadramento territoriale 
    · planimetrie con specifiche di destinazione funzionale 
    · sezioni significative 
    · prospetti
    · assonometrie, prospettive, rendering 
    · eventuali particolari significativi;
  • quadro economico;
  • cronoprogramma;
  • relazione afferente il rispetto della metodologia LAD.

CRITERI DI VALUTAZIONE

  • Qualità del progetto con riferimento alla qualità architettonica, agli aspetti innovativi in relazione ai materiali, alle tecnologie e alla funzionalità ed alla flessibilità degli spazi e possibilità di incremento modulare | max 40 punti | 
  • Corrispondenza alla metodologia LAD | max 25 punti | 
  • Qualità della proposta in relazione all'uso dei materiali e delle tecnologie costruttive "green oriented | max 25 punti | 

Premi

- al vincitore 63.224,70 euro
- al secondo classificato 10.838,52 euro
- al terzo classificato 7.225,68 euro
- al quarto classificato 5.419,26 euro
- al quinto classificato 3.612,84 euro

Disciplinare di gara

Tutta la documentazione di gara
[ pavia1.tuttogare.it ]