Cagliari, una residenza d'artista nella casa atelier della pittrice Mirella Mibelli

concorso di idee per studenti e neolaureati

pubblicato il:

Consegna entro il 30 marzo 2023

L'Archivio Mirella Mibelli, in collaborazione con l'associazione Luca Noli, bandisce "Mibelli in residence" un concorso di idee per la riprogettazione e valorizzazione, in vista di una sua apertura al pubblico, della residenza-studio della pittrice Mibelli (1937- 2015), figura chiave nel panorama degli artisti sardi del secondo Novecento.

La casa si trova nel centro urbano di Pirri, uno dei centri di matrice rurale, della corona urbana di Cagliari, municipalità di cui fa parte, ed è caratterizzata dalla presenza di una corte interna, spazio tipico delle case "campidanesi", originariamente destinata al deposito e alla prima lavorazione dei prodotti di campagna.

Il concorso è riservato agli studenti iscritti ai corsi di Laurea Triennale, Magistrale e ciclo unico in Architettura, e ai laureati non prima del 2021 e attualmente non iscritti ad alcun Albo Professionale. Nel caso di "equipe multidisciplinari" (max 5 componenti) dovrà essere garantita la presenza di almeno uno studente di architettura.

Programma progettuale del concorso

I concorrenti sono chiamati a ideare soluzioni progettuali per ripensare la sequenza degli spazi di una nuova residenzialità temporanea per artisti e la programmazione di eventi culturali legati al mondo dell'arte.

La proposta dovrà configurarsi attraverso una serie di interventi a basso impatto economico al fine di ottenere uno spazio per la produzione artistica, ambienti residenziali per uno o più artisti, uno spazio espositivo, un ambiente per l'archivio delle opere attuali (Mirella Mibelli) e future che col tempo la residenza accoglierà.

Gli spazi interni e la corte dovranno anche essere ripensati per ospitare eventi culturali aperti, quali Monumenti Aperti, mostre, proiezioni, etc.... La posizione culturale rispetto alla "residenza d'artista" è quella di concepire, a partire dall'interpretazione del luogo e dell'artista, una soluzione efficace che permetta di valorizzarla, di dare il giusto respiro culturale alle opere già presenti dell'Archivio e a quelle che si produrranno in futuro.

Elaborati richiesti

- 1 tavola formato Uni A1
- 1 tavola formato Uni A2
- relazione 4000 caratteri spazi inclusi priva di immagini

Criteri di valutazione

- Qualità architettonica della proposta - max p.ti 13,5 
- Impatto sociale della proposta - max p.ti 8,5 
- Realizzabilità e coerenza costruttiva - max p.ti 5
- Sostenibilità dell'opera, durabilità e manutenzione - max p.ti 3 

Membri della giuria

Augusto Noli  Presidente dell'Associazione Luca Noli
Paolo Sanjust  Professore associato Unica
Marco Lecis  Professore associato di composizione architettonica e urbana Unica
Filippo Lambertucci  Professore associato di architettura degli interni dell'università di Roma la Sapienza
Benedetta Rubattu architetta, membro dell'associazione Luca Noli e collaboratrice dell'Università degli studi di Cagliari
Franco Serra architetto libero professionista, membro dell'associazione Luca Noli
Filippo Garau architetto, membro dell'associazione Luca Noli.

Premi

- 1° classificato: 1200 euro
- 2° classificato: 600 euro
- 3° classificato: 200 euro

il primo premio è sostenuto dall'Archivio Mirella Mibelli. La spesa è finanziata col contributo del Comune di Cagliari - Assessorato Cultura e Spettacolo, determinazione dirigenziale n. 4542 del 25/07/2022. Il secondo e il terzo premio saranno invece sostenuti dall'Associazione Luca Noli APS, attraverso il ricorso alle risorse proprie.

 Bando

+ info e materiali concorso associazionelucanoli.it

CONTATTI
Informazioni generali (NON FAQ): associazionelucanoli@gmail.com
FAQ: m.in.residence.faq@gmail.com

CONSEGNA DEGLI ELABORATI: consegna.m.in.residence@gmail.com

Approfondimento sulla vita e opere dell'artista
mirellamibelli.com

Le date di scadenza visualizzate sono frutto di attività redazionale. Le uniche date ufficiali sono quelle contenute nel testo del bando e/o sul sito web di chi organizza o promuove il concorso. Controllarne sempre la validità presso l'Ente banditore.