#scaladigrigi. L'uso del cemento nella vita quotidiana

concorso di fotografia by Federbeton

pubblicato il:

Consegna entro il 31 maggio 2023

La Federbeton (Federazione delle Associazioni della Filiera del cemento, del calcestruzzo, dei materiali di base) lancia il concorso #Scaladigrigi, finalizzato alla raccolta di testimonianze fotografiche sull'uso del calcestruzzo nella vita di tutti i giorni, con particolare riferimento alle caratteristiche di sicurezza, efficienza e affidabilità nel creare luoghi per vivere, abitare, muoversi e socializzare.

Case, scuole, ospedali, ponti, viadotti, dighe, ad esempio, sono solo alcune delle opere essenziali per la nostra quotidianità, sicure e affidabili proprio grazie al cemento e al calcestruzzo.

L'obiettivo del concorso è quello di agevolare progetti di studio e ricerca, diffondendo la cultura dello sviluppo sostenibile e promuovendo la realizzazione di una filiera virtuosa nel settore delle costruzioni, orientata alla qualificazione dei processi produttivi, alla sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro, alla produzione di innovazione.

A chi si rivolge

La partecipazione al concorso è gratuita ed è aperta a tutti i fotografi professionisti o amatoriali, senza limiti di età e nazionalità.

Come partecipare

Le fotografie dovranno essere inedite, in bianco e nero o a colori, da caricare tramite il portale scaladigrigi.federbeton.it

Per tutti i dettagli e le specifiche consultare il regolamento

Criteri di valutazione

  • aderenza al tema del concorso | fino a 40 punti
  • qualità della fotografia | fino a 30 punti
  • originalità del soggetto ritratto | fino a 30 punti

Giuria

  • Susanna Tradati (Nemesi Studio)
  • Tullia Iori (Università Roma Tor Vergata)
  • Lorenzo Marini (Lorenzo Marini Group)
  • Lorenzo Colombo (Federbeton)

Premi

  • 1° classificato: Leica Q2
  • 2° classificato: Leica D-LUX 7 "A Bathing Ape® Х Stash
  • 3° classificato: Leica D-LUX 7 Vans X Ray Barbee

Bando e informazioni
[ scaladigrigi.federbeton.it ]

Le date di scadenza visualizzate sono frutto di attività redazionale. Le uniche date ufficiali sono quelle contenute nel testo del bando e/o sul sito web di chi organizza o promuove il concorso. Controllarne sempre la validità presso l'Ente banditore.