Scuola di specializzazione in beni architettonici e del paesaggio

Aperte le iscrizioni al corso del Politecnico di Milano

domande di ammissione entro il 1° ottobre 2015

Fino al 1 ottobre 2015 è possibile presentare domanda di ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del Politecnico di Milano. Istituita nel 1989 (già Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti), forma specialisti di alto profilo professionale nel settore dello studio, della tutela, del restauro, della gestione e valorizzazione del patrimonio culturale architettonico e paesaggistico.

La scuola si avvale di una faculty di oltre quaranta docenti, provenienti dal mondo accademico e professionale, e della partnership con altre istituzioni formative europee. A caratterizzarla è un quadro didattico integrato da attività seminariali e tirocini, la Scuola forma esperti di restauro e conservazione in grado di operare a livello internazionale.

Rilascia il "Diploma di Specialista in Beni Architettonici e del Paesaggio" titolo di studio di valore legale, dopo due anni di frequenza positiva, l'acquisizione di 120 Crediti Formativi Universitari (CFU) e la redazione di una tesi finale con caratteristiche progettuali. Il Diploma di Specialista (in alternativa al Dottorato di Ricerca in Conservazione dei Beni Architettonici e con una tesi pertinente) è condizione necessaria per l'ammissione ai concorsi pubblici per il posto di funzionario architetto del Ministero per i Beni Culturali e del Turismo.

L'organizzazione del calendario dei corsi è strutturata in modo da consentire a coloro che già lavorino, di programmare con anticipo la partecipazione alla Scuola. Come da delibera del Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Architettonici e del Paesaggio (26/11/2014) sono attribuiti 15 Crediti di Formazione Professionale (CFP) per ogni anno di corso agli iscritti alla Scuola (per il triennio 2014-2016 e trienni successivi).

Come si accede

Si accede in seguito alla valutazione dei titoli e a un colloquio inteso ad accertare la cultura generale del candidato relativamente alle discipline della Scuola, e in una prova orale per accertare la conoscenza di una lingua straniera a scelta fra inglese, francese, spagnolo e tedesco.

È richiesto il possesso dei seguenti titoli:
• Laurea in "Architettura" (Vecchio Ordinamento)
• Laurea in "Architettura" (Nuovo Ordinamento): corsi di laurea specialistica della classe 4/S "Architettura ed Ingegneria edile"
• Laurea nelle classi 2/S "Archeologia", 10/S "Conservazione dei beni architettonici ed ambientali", 12/S "Conservazione e restauro del patrimonio storico artistico", 95/S "Storia dell'arte", dei corsi di laurea magistrale delle classi LM3 Architettura del paesaggio, LM4 Architettura e Ingegnerie edile - architettura, LM2 Archeologia, LM10 Conservazione dei Beni architettonici e ambientali, LM 11 Conservazione e restauro dei beni culturali, LM 89 Storia dell'arte, previa valutazione da parte della Scuola dei curricula personali. Diploma di laurea conseguito presso l'Accademia delle Belle Arti di Brera.

Sono ammessi al concorso anche i cittadini italiani e stranieri con titolo di studio conseguito presso Università straniere, riconosciuto idoneo dal Consiglio della Scuola, ai soli ed esclusivi fini dell'accesso alla medesima. Il numero massimo degli allievi è fissato in 30 iscritti per ogni anno di corso.

+ info: www.ssbap.polimi.it | polimi.it

pubblicato in data: