Architetture contemporanee

Roma, 30 novembre 2010, ore 9.00

Villa Maraini, sede dell'Istituto Svizzero di Roma apre le porte al  V Convegno Internazionale IAA "architetture contemporanee", un evento che gode dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e curato  dalla International Academy of Architecture rappresentata nel nostro paese dall‘Interclub Italia,  il cui presidente Arch. Pietro Reali ne è ideatore e organizzatore.

La manifestazione costituisce un'occasione d'incontro, una giornata intensa in cui i grandi Maestri si riuniranno per dibattere sul tema dell'architettura contemporanea sostenibile e della qualità ambientale, della globalizzazione e delle contaminazioni culturali, delle tradizioni e della cultura del luogo.

Presupposto del convegno è la riflessione circa l'assenza nell'architettura contemporanea di un linguaggio e di un patrimonio comune così come sempre era stato in passato, attualmente, infatti, siamo di fronte a molte pregevolissime architetture, opere di grandi Maestri, ammirevoli episodi ma non una vera scuola che eleverebbe la qualità media e, quindi, il valore sociale, vero patrimonio dell'architettura moderna.

Altro obiettivo del convegno è quello di proporre soprattutto al grande pubblico un'immagine diversa dell'architettura e di dimostrare che essa appartiene a tutti noi. Non più scienza di pochi eletti, ma file rouge che accompagna le grandi questioni che attraversano la società di oggi.

L'edizione 2010 del convegno di architettura, proporrà tra i relatori gli architetti:

Piero SARTOGO, Kiyonori KIKUTAKE (Giappone), Manfredi NICOLETTI, Richard ENGLAND (Malta), Pietro REALI, Ivo DAHINDEN (Svizzera), Massimo PICA CIAMARRA, Pierre André DUFETEL (Francia), Andrea BRUNO e Georgi STOILOV (Bulgaria).

Il direttore dell'Istituto di Cultura Svizzero, Christoph RIEDWEG parteciperà con il suo intervento di apertura, mentre a rappresentare le istituzioni saranno Amedeo SCHIATTARELLA (Presidente dell'Ordine degli Architetti di Roma), Donato CARLEA (il Provveditore OOPP per il Lazio, l'Abruzzo e la Sardegna), Maria Costanza PIERDOMINICI (Soprintendente per i Beni Ambientali e Architettonici di Roma e del Lazio), Umberto CROPPI (Assessore alle Politiche Culturali e Comunicazione del Comune di Roma) e Dario MARCUCCI (Presidente del III Municipio di Roma).

La peculiarità del Convegno sarà data anche dalla presenza di ben 4 Accademici di Francia (Académie d'Architecture de France, uno dei più antichi e prestigiosi Istituti di architettura del mondo) quali il Presidente d'onore Pierre André Dufetel, Manfredi Nicoletti, Pietro Reali e Georgi Stoilov.

Programma

L'ingresso al convegno è libero ma è necessario richiedere un invito personalizzato presso il comitato organizzatore.

Appuntamento: martedì 30 novembre 2010, ore 9.00
presso villa Maraini, via Ludovisi 48 - Roma.

International Academy of Architecture  - Interclub Italia
T. 06.66156406, 339.7721.970 | F. 06.66140178
E. studioprogetto.eng@gmail.com | s.progetto@tiscali.it

 


I.A.A. - International Academy of Architecture
Organismo non governativo UNESCO, rappresenta la più importante organizzazione mondiale di architettura (www.iaa-ngo.com) che vanta tra i suoi membri i più grandi nomi dell'architettura: Mario Botta, Augustin Hernandez, Cesar Pelli, Renzo Piano, Alvaro Siza, Massimiliano Fuksas, Vittorio Gregotti, Manfredi Nicoletti, Sir Norman Foster, Pietro Reali, Richard Meier, Aymeric Zublena, Daniel Libeskind, Santiago Calatrava, Emilio Ambasz, Frank O. Gehry, Jean Nouvel, Kiyonori Kikutake, Rasem Badran, Richard Rogers, Oriol Bohigas, Paolo Soleri, Zaha Hadid, Georgi Stoilov, ecc, solo per citarne alcuni.

La IAA è direttamente impegnata nell'organizzazione e promozione di conferenze internazionali, concorsi di architettura, workshop per giovani architetti oltre che della Triennale di Architettura "INTERARCH" che si svolge a Sofia (Bulgaria) con lo scopo di promuovere la cultura architettonica e la conoscenza reciproca degli architetti di tutto il mondo. La longevità di questo organismo è dovuta senz'altro anche al fatto che si è evoluto e consolidato sui principi di un'entità aperta, globalizzata, di qualità ed avanguardia, polivalente e profondamente radicata nelle origini.

pubblicato in data: