Pier Luigi Nervi. Architettura come sfida

Roma, 15 dicembre 2010 - 20 marzo 2011

A Pier Luigi Nervi, maestro e costruttore, il MAXXI dedica una approfondita mostra, nell'ambito di un ampio ciclo internazionale di esposizioni dedicate al grande talento italiano.

la mostra proporrà un vasto approfondimento sulle opere di Nervi per le Olimpiadi del 1960, di cui si celebra quest'anno il Cinquantenario. Espressione matura della sua continua sperimentazione, questi edifici possono essere riguardati, in una prospettiva storica, come prodotti tra i più pregiati del Made in Italy.

Il Palazzetto dello Sport al Flaminio, con la copertura sostenuta da un girotondo di giganteschi telamoni e la calotta decorata dal gioco ottico delle nervature romboidali. Il Palazzo dello Sport all'Eur, coperto da una cupola fittamente ondulata di 100 metri di diametro, sotto la quale il diciottenne Cassius Clay vinse la medaglia d'oro dei mediomassimi. Lo Stadio Flaminio, progettato con il figlio maggiore Antonio, che con la curva avvolgente delle gradinate e la elegante pensilina stupisce ancora oggi gli appassionati di rugby. Il viadotto di Corso Francia, nelle immediate vicinanze, dai caratteristici piloni a sezione variabile.

Pier Luigi Nervi. Architettura come sfida
Roma: Ingegno e
costruzione
15 dicembre 2010 - 20 marzo 2011

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo
via Guido Reni, 4 A 00196 Roma
W. www.fondazionemaxxi.it


progetto promosso da MAXXI
CIVA Centre International pour la Ville, l'Architecture et le Paysage di Bruxelles
Associazione Pier Luigi Nervi Research and Knowledge Management Project

con la collaborazione di CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione di Parma

a cura di Carlo Olmo | sezione romana a cura di Sergio Poretti e Tullia Iori

pubblicato in data: