14° Premio Compasso Volante - Ettore Zambelli

Lecco, 4 e 6 ottobre | Milano, 10 ottobre 2012

Un calendario fitto di impegni per la conclusione del Premio Compasso Volante 2012; per onorare l'imminente 150° anniversario del Politecnico di Milano, quest'anno i responsabili del premio hanno organizzato una fase finale densa di appuntamenti e attività.

Il primo in ordine cronologico - giovedì 4 ottobre presso la sede dell'ESPE dalle ore 9.30 alle ore 18.00 - sarà il Shelter Paperboard Workshop: una giornata di intensa attività didattica con l'obiettivo di stimolare e sensibilizzare gli studenti verso i temi dell'architettura di emergenza. Il progetto prevede la costruzione di moduli abitativi usando materiali di recupero quali cartone, spago, ecc. L'attività di laboratorio coinvolgerà gli alunni della Scuola Professionale Triennale di Lecco - ESPE, oltre che gli studenti del Politecnico di Milano - Polo Territoriale di Lecco, dell'Università degli studi di Palermo, della Kogakuin University (Giappone), della Singapore Polythecnic e della Univesitas Indonesia di Jakarta.

Sabato 6 ottobre 2012 - ore 9.30 si svolgerà la Cerimonia di Premiazione presso la Sala Conferenze dell'ESPE, durante la quale verranno premiati i progetti migliori dell'edizione di quest'anno, dopo un'attenta valutazione da parte di una giuria internazionale di docenti, professionisti ed esperti del settore.

Mercoledì 10 ottobre 2012 - ore 18.00 inaugurazione della mostra Smart Architecture in Milano City Center, presso l'Urban Center di Milano - Galleria Vittorio Emanuele II - con il patrocinio del Comune di Milano. Il prestigioso contesto in cui i progetti degli studenti rimarranno in mostra dall'11 al 19 ottobre, testimonia il valore del lavoro svolto e la stretta collaborazione tra il Politecnico e la città di Milano. Il tema di progetto quest'anno è stato inoltre identificato tramite un fecondo confronto con le autorità comunali e, per festeggiare "in casa" i 150 anni del Politecnico di Milano, è stato identificato uno spazio nel pieno centro della città vicino al quartiere di Brera.

Tema di progetto
Il tema della edizione 2012, Smart Architecture in Milano City Center, è la progettazione di un edificio multifunzionale, situato nel centro di Milano. Il progetto ha l'obiettivo di contribuire alla riqualificazione di un'area abbandonata, stranamente trascurata da tutti i piani strategici di riqualificazione. La destinazione d'uso dell'edificio è una combinazione di spazi residenziali, spazi culturali, ristoranti e aree espositive. L'area di progetto copre una superficie di circa 700 m2. Gli studenti, che partecipano al concorso, hanno formulato un intervento utilizzando strategie progettuali che riducano al minimo l'impatto ambientale consentendo prestazioni di edifici ad energia quasi zero, anche attraverso l'utilizzo di innovazioni tecnologiche.

I progetti partecipanti sono stati sviluppati nell'ambito di un laboratorio internazionale articolato in workshop interdisciplinari a cui hanno partecipato studenti del Politecnico di Milano, dell'Università degli Studi di Palermo, della Kogakuin University di Tokyo, del Singapore Polytechnic e dell'Universitas Indonesia di Jakarta.

invito

Appuntamenti 

Shelter Paperboard Workshop giovedì 4 ottobre 2012 ore 9.30 - 18.00
ESPE Via A. Grandi 15 - Lecco

Cerimonia di premiazione sabato 6 ottobre 2012 - ore 9.30
sala conferenze dell'ESPE - Via A. Grandi 15 - Lecco

Smart Architecture in Milano City Center
Inaugurazione
mostra mercoledì 10 ottobre 2012 - ore 18.00 Periodo espositivo 11 - 19 ottobre 2012
Urban Center - Galleria Vittorio Emanuele II - Milano.


Cos'è il Premio Compasso Volante?
Il concorso di progettazione Premio Compasso Volante, nato nel 1998 grazie alla stretta collaborazione tra la Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura del Politecnico di Milano, con i professori Ettore Zambelli (scomparso nel 2010, al quale è stato dedicato il premio) e Marco Imperadori, con altre prestigiose università europee e asiatiche, è giunto alla sua quattordicesima edizione.

Il Premio Compasso Volante, più che una competizione in senso stretto, è un articolato laboratorio di progettazione in cui professori e studenti sono coinvolti nell'elaborazione di un tema complesso, che viene individuato annualmente.

Lo stimolo creativo e la sua traduzione in concreti elaborati costruttivi derivano da una continua comparazione dialettica tra persone e università, che condividono una concezione comune dell'architettura e del suo rapporto con la tecnologia. Questa dimensione dialogica del lavoro progettuale, unita alla possibilità di indurre occasioni per proficui e ricchi scambi culturali, è la vera forza della manifestazione.

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: