La licenza dell'ovvio

Treviso, lunedì 10 dicembre 2012 ore 18.30

Alla Fondazione Benetton Studi e Ricerche, il 10 dicembre, una conversazione tra Cino Zucchi e Giacomo Borella che trae spunto dall'installazione di Cino Zucchi Copycat, presentata alla 13a Biennale di Architettura, durante la quale è stata insignita della menzione speciale dalla giuria.

L'installazione di Cino Zucchi dona corpo all'idea secondo cui «le culture formali si propagano seguendo processi di "contagio" che combinano imitazione e innovazione, creando sequenze di manufatti legati da sottili variazioni su un tema comune». Gli armadi metallici che la compongono sono raggruppati intorno a uno spazio centrale pavimentato con "ciottoli" metallici di forma esagonale. Ognuno di essi mostra sul suo lato esterno una collezione di oggetti o di immagini legate dal principio del "quasi uguale".

Installazione "Copycat", progettata da Cino Zucchi e realizzata da De Castelli, esposta alle Corderie dell'Arsenale. Foto: Alberto Parise

Sarà presente Albino Celato/De Castelli costruttore dell'opera Copycat, inoltre sarà possibile acquistare il libro "Cino Zucchi. Copycat" (Marsilio editore) della collana Castelli in Aria, curata da Evelina Bazzo.

Invito

Appuntamento: lunedì 10 dicembre 2012 ore 18.30
Auditorium Fondazione Benetton Studi e Ricerche, via Cornarotta 7-9, Treviso.


Copycat

RealizzazioneDe Castelli - Albino Celato. Con il contributo di: Ennio Brion, De Castelli, EuroMilano, MarazziVetriAGC Flat Glass Italia. Museo di Storia Naturale di Milano Scatole entomologiche della collezione Brivio.

Collaborazioni artistiche: Charlie Roberts - Wood Wall Witchcraft, 2012 | Ari Versluis e Ellie Uyttenbroek - Exactitudes, 1995-2011 | Giovanna Silva con Delfino Sisto Legnani - Dettagli di facciate milanesi del secondo dopoguerra, 2012.

pubblicato in data: