A lezione di terremoti

mostra

Verona, tutti i weekend di gennaio, ore 9.30 - 19.00

L'ex garage Fiat a via Manin a Verona apre le porte alla mostra "A lezione di terremoti" promossa dall'Ordine degli Ingegneri di Verona in collaborazione con Ance - costruttori edili di Verona e l'associazione Ionontremo.

L'evento nasce dall'esigenza di creare "cultura della prevenzione" per stimolare i cittadini ad avere maggiore consapevolezza sulle peculiarità di rischio sismico nella provincia di Verona e sulle caratteristiche di vulnerabilità del costruito. Il materiale esposto racconta mediante immagini, foto, brevi descrizioni, in modo divulgativo ma approfondito, qual è l'origine geofisica dei terremoti, come si manifestano e quali danni arrecano sul costruito, quali sono le misure di comportamento corretto da imparare e quali precauzioni sarebbe opportuno prendere sugli edifici, al fine di limitarne la vulnerabilità.

La mostra nasce da una considerazione provocatoria: il terremoto non può essere descritto. E' un evento brevissimo ma al contempo troppo lungo per la mente dell'uomo, le immagini che si ripropongono nella memoria di chi l'ha vissuto finiscono con l'essere riproposte fino al parossismo, mutano continuamente forma perché rielaborate dalla coscienza e tali da alterare la percezione del fenomeno. Il terremoto allora va raccontato, mettendo insieme i fatti che si riescono a ricostruire e soprattutto le sensazioni provate. Dopo il terremoto è tutto un cercarsi, un contarsi, si sente il bisogno di conoscersi e riconoscersi per trovare conferma che il mondo esiste ancora e che si esiste ancora.

Il percorso espositivo della mostra è metaforicamente l'insieme di due atteggiamenti: da un lato mettere ordine - su un ampio piano prospettico - nella memoria delle crisi sismiche che hanno segnato l'umanità in genere e il nostro Paese in particolare; dall'altro trovare le giuste parole per tramandare questa memoria, affinché essa possa diventare strumento evolutivo. Per non ripetere gli errori passati.

Il materiale esposto, dunque, non è che il racconto della storia - o delle storie - di singoli individui e intere comunità, che può dare un senso all'evento "terremoto", ma soprattutto attribuire un significato al prima e al dopo. E' una prospettiva allo stesso tempo ristretta - perché si centra su alcuni elementi - e universale perché può aiutare a comprendere quanto i temi trattati siano importanti e non possano essere considerato così "lontani" da non riguardarci.

Appuntamenti 

Inaugurazione: sabato 12 gennaio 2013 ore 10.30
Periodo espositivo: la mostra è aperta nei weekend di gennaio: 12/13 | 18/19/20 | 25/26/27
Orario: 9.30/12.30 - 16.30/19.00.

Sede: ex garage Fiat, via Manin 7 - Verona.

 web www.ingegneri.vr.it | www.ionontremo.it

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: