Fuori Salone: Solid Sense

una mostra e un concerto. Protagonista assoluto: il marmo

Milano, 8 - 13 aprile 2014

Robot City - Italian Art Factory, nuova realtà imprenditoriale, presenta Solid Senses, un progetto creativo ed espositivo che coniuga design, arte, architettura e musica coinvolgendo lo spettatore. In occasione della prossima edizione del Salone del Mobile, cinque grandi protagonisti dell'architettura e del design sono stati invitati a cimentarsi con il marmo di Carrara, per dar vita a oggetti unici.

Cini e Stefano Boeri, Stefano Giovannoni, Alessandro Mendini, Paolo Ulian realizzano appositamente per Robot City - Italian Art Factory una serie di opere inedite in tiratura limitata, preziosi oggetti d'arredo, declinando la "bianca materia eterna", facendo dialogare spesso in modo imprevedibile forma e funzione, estetica ed ergonomia, tradizione e innovazione.

La mostra

Stefano Boeri

presenta la reinterpretazione di un progetto di Cini Boeri: "Tavolo Onda", ideato da Boeri Design (cb, dp, sb). "Marmo e cristallo - dice Boeri - sono materiali forti e puri. Sulla base di marmo la trasparenza di un piano di cristallo attende il disordine della vita quotidiana".

Alessandro Mendini

Ha voluto scrivere un nuovo capitolo nella storia della sua opera più iconica, la poltrona "Proust", concepita nel 1978, realizzandola interamente in marmo. Il candore e il peso di questo materiale conferiscono all'oggetto un aspetto iperrealista e un'aura quasi surreale con un tocco di contemporaneità estetica.

Stefano Giovannoni

Ha progettato un tavolo in marmo fitomorfo con sedie zoomorfe, "Tree Table". Un oggetto che unisce funzionalità e dimensione ludica, coniugando l'elemento narrativo e una raffinata e innovativa ingegneria strutturale con lo stile che lo hanno reso famoso in tutto il mondo.

Paolo Ulian (con Moreno Ratti)

In linea con la sua poetica basata sull'ecosostenibilità, ha progettato "Land" una seduta ottenuta da due lastre piane di marmo tagliate in modo concentrico e "Comb", un oggetto multifunzionale, panca e libreria componibile. La progettazione modulare consente di utilizzare il singolo elemento come seduta, oppure combinando i vari elementi, trasformarla in una capiente libreria. Il disegno é caratterizzato da una serie di scanalature strutturali e decorative che alleggeriscono il peso di ogni modulo di circa 1/3.

Il concerto

In occasione del vernissage della mostra, si terrà una performance d'eccezione del pianista David Bryan - cofondatore della band Bon Jovi di cui è a tutt'oggi tastierista - che si esibirà in esclusiva suonando il suo M-Piano, lo straordinario Steinway & Sons a coda intorno al quale è stata creata una silhouette in marmo pregiato che lo contiene interamente.

David Bryan sarà accompagnato da una band d'eccezione, formata per l'occasione e composta da Matt O'Ree, chitarra solista; Eric Safka, tastiere; John Hummel, batteria; Scott Bennert, basso; Michael Ghegan, special guest al sax. David Bryan darà vita a una colonna sonora unica, eseguendo i brani più noti del suo repertorio, ri-arrangiati per valorizzare le originali sonorità del prezioso pianoforte.

Il gruppo toscano VICE introdurrà la serata, eseguendo un brano inedito scritto appositamente per loro da David Bryan. 

SOLID SENSES  8 - 13 aprile 2014
via Massimiano 23 - via Giovanni Ventura 6 - Ventura Lambrate, Milano.

Orari: da martedì 8 a sabato 12 aprile: 10.00/20.00 | domenica 13 aprile: 10.00/18.00
apertura serale: giovedì 9 aprile: 20.00/22.00

David Bryan in concerto per M-Piano
in occasione dell'inaugurazione di Solid Senses 8 aprile 2014 ore 20.30
(strettamente su invito) c/o Ventura living room

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: