L'architetto Farshid Moussavi al Politecnico di Milano

Fra i suoi progetti più recenti il MOCA Museo di Arte Contemporanea di Cleveland

pubblicato il: - ultimo aggiornamento: 

Milano, giovedì 18 febbraio 2016 ore 18.00

Dopo Steven Holl, Emilio Tuñón, Francisco Mangado, Kim Herforth Nielsen, giovedì 18 febbraio sarà una donna, Farshid Moussavi di origini iraniane, a chiudere il ciclo delle Conferenze di novembre tenute al Politecnico di Milano.

Cinque conferenze hanno visto alternarsi alcuni fra i più importanti protagonisti del panorama internazionale dell'architettura contemporanea per discutere le proprie posizioni e presentare i propri lavori. Cinque grandi architetti, fondatori di affermati studi internazionali, che spesso affiancano all'attività progettuale l'attività di docenza, mostrando come la complessità formale e costruttiva che contraddistingue i loro lavori si ottenga proprio grazie alla collaborazione armonica delle diverse discipline "politecniche" e alla continua innovazione.

Farshid Moussavi | Farshid Moussavi Architecture - Londra

Museum of Contemporary Art Cleveland, © Stephen Gill

Architetto inglese, di origine iraniana, titolare dello studio omonimo FMA (Farshid Moussavi Architecture), docente ad Harvard, in precedenza fondatrice e partner di Foreign Office Architects (FOA) insieme ad Alejandro Zaera-Polo, ha realizzato una vasta gamma di progetti internazionali, tra cui il pluripremiato Yokohama International Ferry Terminal, il complesso John Lewis a Leicester, in Inghilterra e il centro commerciale Meydan a Istanbul, Turchia.

Fra i suoi progetti più recenti il MOCA Museo di Arte Contemporanea di Cleveland, il suo primo incarico negli Stati Uniti e il suo primo museo, il Museo Quran a Téhéran e due complessi residenziali a Parigi e Montpellier.

Il ciclo di conferenze è stato organizzato dal Politecnico di Milano, con il coordinamento scientifico di Matteo Ruta, in collaborazione con la fondazione tedesca Sto Stiftung, come sempre in parallelo con i cicli analoghi organizzati in altre prestigiose università europee: Stoccarda, Graz, Londra, Parigi e Praga.

Appuntamento: giovedì 18 febbraio 2016 ore 18.00
Politecnico di Milano Aula Rogers Via Ampère, 2 - Milano | Ingresso libero

+ infowww.eventi.polimi.it