Swiss Architectural Award 2018: Elisa Valero è la miglior progettista under 50

gli italiani Baukuh tra i 32 studi candidati

Mendrisio, 15 novembre - 23 dicembre 2018

La sesta edizione dello Swiss Architectural Award va ad una donna, la spagnola Elisa Valero, che si è distinta tra 32 candidati provenienti da 19 paesi per la sua architettura "animata da un tenace impegno personale e da una ricerca originale sugli aspetti costruttivi".


Elisa Valero, edificio scolastico a Cerrillo de Maracena (Granada, 2013-2014) Foto: Enrico Cano 2018

L'edizione di quest'anno conta il maggior numero di partecipanti dalla nascita del premio ad oggi, ben 32 candidati scelti da un comitato di advisor internazionale.

Tra questi l'Italia è stata rappresentata da Baukuh, lo studio con base a Milano e Genova composto da Paolo Carpi (1974), Silvia Lupi (1973), Vittorio Pizzigoni (1975), Giacomo Summa (1976), Pier Paolo Tamburelli (1976) e Andrea Zanderigo (1974).

I progetti firmati Baukuh sono prodotti collettivi di tutto lo studio che, lavorando senza struttura gerarchica o dogmi stilistici, produce un'architettura frutto di un processo razionale ed esplicito, basata sulla comprensione critica dell'architettura passata.

I tre progetti che li hanno rappresentati nella competizione sono: la casa della Memoria a Milano, il complesso scolastico Klein Seminarie Hoogstraten in Belgio e la Cappella per scene di vita pubblica di Chicago.

Baukuh, Cappella per scene di vita pubblica, Chicago - Casa della Memoria, Milano |  Foto: Stefano Graziani

Elisa Valero, la vincitrice del Swiss Architectural Award 2018

Lo Swiss Architectural Award 2018, del valore di 100.000 franchi, è stato attribuito all'unanimità alla spagnola Elisa Valero per tre edifici emblematici del suo lavoro: l'ampliamento di un edificio scolastico a Cerrillo de Maracena (Granada, 2013-2014), le residenze sperimentali a Granada (2015-2016) e la chiesa a Playa Granada (2015-2016).

La giuria - presieduta da Mario Botta e composta da Riccardo Blumer (direttore dell'Accademia di architettura di Mendrisio - USI), An Fonteyne (professoressa straordinaria presso il Dipartimento di architettura del Politecnico Federale di Zurigo), Francis Kéré (professore titolare all'Accademia di architettura di Mendrisio - USI) e Paolo Tombesi (direttore dell'Institut d'Architecture dell'Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne) - ha ritrovato nei lavori dell'architetto una consonanza con gli obiettivi del premio motivando la propria scelta nel modo seguente: "l'architettura di Elisa Valero è animata da un tenace impegno personale e da una ricerca originale sugli aspetti costruttivi che le consentono, ricorrendo a risorse limitate, di rispondere alle condizioni poste dai programmi funzionali sublimandole in spazi di grande qualità". 

L'architettura di Elisa Valero, come da lei stessa affermato, è "un'architettura che opera in silenzio, serenamente e senza attirare l'attenzione su di sé", un'architettura al servizio delle persone, "una nobile vocazione a rendere il mondo più bello e umano, e la società più giusta".

Swiss Architectural Award 2018 | mostra e premiazione

Giovedì 15 novembre, all'Auditorium del Teatro dell'architettura di Mendrisio, si terrà la cerimonia di premiazione e verrà inaugurata la mostra curata da Nicola Navone e dedicata alle opere presentate alla sesta edizione del Premio con un approfondimento sul lavoro della vincitrice.

A complemento verrà realizzato un volume monografico edito da Mendrisio Academy Press e da Silvana Editoriale in lingua italiana e inglese.

Lo Swiss Architectural Award, promosso dalla Fondazione Svizzera per l'Architettura, con la collaborazione dell'Università della Svizzera italiana - Accademia di architettura di Mendrisio e il sostegno della Fondazione Teatro dell'architettura e della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell'Università della Svizzera italiana, si propone di promuovere un'architettura attenta alle questioni etiche, estetiche ed ecologiche contemporanee e di favorire il dibattito pubblico, premiando gli architetti di età non superiore ai 50 anni, senza distinzione di nazionalità, che abbiano realizzato almeno tre opere significative rispetto alle finalità proposte.

appuntamento

Mendrisio, Auditorio del Teatro dell'architettura
15 novembre - 23 dicembre 2018

Premiazione | giovedì 15 novembre 2018 | ore 19.00

Maggiori informazioni:
https://swissarchitecturalaward.com/

nov 15
dic 23

Swiss Architectural Award 2018: Elisa Valero è la miglior progettista under 50 gli italiani Baukuh tra i 32 studi candidati
Mendrisio, Auditorio del Teatro dell?architettura

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: