Aldo Rossi e la Ragione. Architetture 1967-1997

mostra al Palazzo della Ragione

Padova, 1 giugno - 29 settembre 2019

Da sabato 1 giugno fino a domenica 29 settembre, il Salone del Palazzo della Ragione di Padova ospiterà la mostra "Aldo Rossi e la Ragione. Architetture 1967-1997", una raccolta di oltre 140 opere originali tra studi, dipinti, disegni e modelli, curata da Cinzia Simioni e Alessandro Tognon con la Fondazione Aldo Rossi.

Il percorso espositivo copre un periodo che va dagli anni Sessanta agli anni Novanta, presentando 40 architetture, alcuni oggetti di design, oltre a scritti e documenti fotografici, con un focus su quattro progetti emblematici esposti in sale distinte: il Cimitero di San Cataldo a Modena (1971-1978), il Teatro del Mondo a Venezia (1979), il complesso alberghiero "Il Palazzo" a Fukuoka (1987-1989) e il progetto di concorso per il Deutsches Historisches Museum di Berlino (1988).


Piazza Municipio, Monumento Partigiani, Segrate, 1965-1967
Aldo Rossi, Prospettiva della piazza, 1965, DAM - Deutsches Architekturmuseum, Frankfurt
© Eredi Aldo Rossi, courtesy Fondazione Aldo Rossi

La selezione di opere intende sottolineare il ruolo di riferimento imprescindibile che l'architetto milanese ha avuto per la ricerca e lo studio della scienza urbana, come ricorda Alessandro Tognon, fondatore insieme a Cinzia Simioni dell'Associazione Di Architettura, "Aldo Rossi è stato il maestro di tutti noi. Il suo insegnamento influenza ormai la crescita culturale di tre generazioni: i suoi colleghi e amici, i suoi allievi e oggi gli allievi di questi".

"La sua visione umanistica trasversale e duttile - continua Tognon - lo pone oggi, dopo numerosi studi e una ricerca mai interrotta che ne ha svelato molti dei suoi aspetti, in una posizione di riferimento della cultura architettonica contemporanea. La sua vasta opera, direbbe Rossi "come facente parte di un unico grande progetto", rivela invece molteplici declinazioni e apre ancora a rinnovate ipotesi di studio e analisi teoriche. Grazie ai suoi scritti e ai suoi progetti, l'insegnamento di Rossi traduce nella realtà attuale gli esiti di un'intera stagione ritenuta fondativa per la cultura architettonica, e non solo, europea".


Aldo Rossi, Fragments, 1987
Collezione privata
© Eredi Aldo Rossi, courtesy Fondazione Aldo Rossi

Il titolo scelto per la mostra rimanda invece ad una doppia interpretazione, da un lato al concetto di "ragione", determinante nel pensiero di Aldo Rossi nel momento della definizione della funzione degli spazi, delle forme nel progetto e della sua relazione con il contesto, dall'altro è un omaggio al Palazzo che ospita la retrospettiva, apprezzato dall'architetto per la sua valenza umanistica ancor prima che architettonica.

Aldo Rossi scrive infatti nella prima pagina de L'architettura della città: "In tutte le città d'Europa esistono dei grandi palazzi, o dei complessi edilizi, o degli aggregati che costituiscono dei veri pezzi di città e la cui funzione è difficilmente originaria. Io ho presente ora il Palazzo della Ragione di Padova. Quando si visita un monumento di questo tipo si resta sorpresi da una serie di questioni che ad esso sono intimamente legate; e soprattutto si resta colpiti dalla pluralità di funzioni che un palazzo di questo tipo può contenere e come queste funzioni siano per così dire del tutto indipendenti dalla sua forma e che però è proprio questa forma che ci resta impressa, che viviamo e percorriamo e che a sua volta struttura la città".

La mostra è promossa dall'Assessorato alla cultura del Comune di Padova con la collaborazione curatoriale e scientifica della Fondazione Aldo Rossi e realizzata dall'Associazione Culturale "Di Architettura" con il sostengo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.


Aldo Rossi con Giovanni da Pozzo, Francesco Saverio Fera, Ivana Invernizzi, Daniele Nava e Massimo Scheurer, Berlino,1988
Aldo Rossi, Fantasia con il Deutsches Historisches Museum "Berlin",1988, MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI Secolo, Roma
© Eredi Aldo Rossi, courtesy Fondazione Aldo Rossi

Aldo Rossi con Con Morris Adjmi, Toyota Horiguchi e Shigeru Uchida, Complesso alberghiero e ristorante Il Palazzo, Fukuoka, 1987-1989
Aldo Rossi, Senza titolo (Studio per il complesso alberghiero e ristorante Il Palazzo, Fukuoka), 1987 Collezione privata
© Eredi Aldo Rossi, courtesy Fondazione Aldo Rossi

Biglietto

  • Intero 10 euro
  • Ridotto 8 euro - over 65, gruppi di almeno 10 unità, giovani dai 18 ai 25 anni
  • Ridotto speciale 6 euro - scuole, bambini dai 6 ai 17 anni, possessori di PadovaCard e Promozioni
  • Ingresso gratuito - bambini fino a 5 anni, diversamente abili e loro accompagnatore, giornalisti nell'esercizio delle loro funzioni, guide turistiche.  

ALDO ROSSI E LA RAGIONE. ARCHITETTURE 1967-1997
Palazzo della Ragione, Padova
1 giugno - 29 settembre 2019 / chiuso il lunedì
ore 9.00 - 19.00
+ info: www.aldorossielaragione.it

giu 01
set 29

Aldo Rossi e la Ragione. Architetture 1967-1997 mostra al Palazzo della Ragione
Padova, Palazzo della Ragione

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: