Paradigma. Il tavolo dell'architetto: Michele De Lucchi e le sue Earth Stations sono i protagonisti del settimo appuntamento

mostra di architettura al Museo del Novecento di Firenze

Firenze, 22 novembre 2019 - 30 aprile 2020

È Michele De Lucchi il protagonista del settimo appuntamento di Paradigma. Il Tavolo dell'Architetto, il ciclo organizzato dal Museo Novecento Firenze e curato da Laura Andreini per analizzare l'opera dei grandi architetti attraverso i loro tavoli di lavoro.

Noto per i suoi disegni di arredi destinati alle più conosciute aziende italiane ed europee, De Lucchi presenta per l'occasione le sue Earth Stations, progetto di ricerca nato nel 2018 incentrato sull'evoluzione del concetto di funzione in architettura e sul bisogno di edifici simbolici rappresentativi.

Già anticipate dai Temples for Nature, idee elaborate con lo scopo di ammirare e celebrare la natura nelle sue più estreme manifestazioni, e nel libro "12 racconti con casette" - dove l'architetto aveva immaginato un'architettura inserita in una serie di paesaggi per comunicare speranza e ottimismo - le Earth Stations nascono dall'analisi di progetti di edifici esistenti che mescolano funzionalità distinte, e rappresentano un'evoluzione più ampia del tema dell'abitare legata alla qualità della condizione di vita dell'uomo sulla Terra.

Ampliando così la scala nel rapporto Uomo-Natura-Tecnologia, per De Lucchi le Earth Stations "sono una nuova tipologia di edifici pensati per favorire le relazioni umane. Sono monumenti all'uomo e per l'uomo che utilizzano le conoscenze umanistiche e tecnologiche per creare condizioni di vita migliori in un contesto di responsabilità per il mondo naturale e sociale".

 

  • Le prime, chiamate Originals (2018), si riferiscono a nuovi luoghi di lavoro ed edifici per servizi pubblici. 
  • Le Many Hands (2019), invece - immaginate in 5 tipologie di Stazioni, una per ogni condizione climatica (desertica, temperata, continentale, polare, tropicale) - riscoprono ed esaltano l'abilità umana di costruire edifici monumentali con le sole mani di molti uomini.
  • Infine le Education Stations (in corso) sono spazi di apprendimento innovativo, dove lo scambio di nozioni tra insegnanti e alunni è circolare.  

"Nelle Earth Stations si concentrano molte funzionalità in un unico luogo, a favore della sostenibilità e della qualità delle relazioni private e pubbliche. L'attrattività simbolica della loro forma esterna e la monumentalità degli spazi interni sono i paradigmi necessari affinché siano ammirate e vissute, capaci di attrarre e destare orgoglio e meraviglia".

Nuove visioni architettoniche non più distanti dalla loro funzione ma che aiuteranno l'uomo a sviluppare sempre di più la sua attitudine allo scambio reciproco e a ogni forma di creatività e artigianalità. 

Paradigma. Il tavolo dell'architetto è un progetto realizzato grazie a Manifattura Tabacchi e con il sostegno di Sto, produttore di soluzioni per costruire sostenibile.

PARADIGMA. IL TAVOLO DELL'ARCHITETTO MICHELE DE LUCCHI
Museo Novecento
Piazza Santa Maria Novella, Firenze
22 novembre 2019 - 30 aprile 2020
+ info: www.museonovecento.it

nov 22
apr 30

Paradigma. Il tavolo dell'architetto: Michele De Lucchi e le sue Earth Stations sono i protagonisti del settimo appuntamento mostra di architettura al Museo del Novecento di Firenze
Museo Novecento, Firenze

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: