La nuova Bodleian Library

Il progetto di ristrutturazione della Bodleian Library, firmato dallo studio di Chris Wilkinson e Jim Eyre, ha ottenuto il permesso a costruire da parte del Consiglio Municipale di Oxford (architectsjournal.co.uk): l'intervento partirà il prossimo anno, per consentire lo spostamento in una collocazione provvisoria dei 3 milioni e mezzo di volumi conservati nella biblioteca, "ospitata in un notevole gruppo di edifici che formano il cuore storico dell'Università di Oxford" (bodleian.ox.ac.uk).

L'attuale sede della Bodleian, ideata da Sir Giles Gilbert Scott intorno al 1940 (architectsjournal.co.uk) e concepita come una "enorme fortezza dei libri" (bodleian.ox.ac.uk) con 11 piani di cui tre interrati, verrà dotata di nuovi spazi espositivi, magazzini, attrezzature per la ricerca (building.co.uk), e di "una sala lettura al livello del terrazzo" (wilkinsoneyre.com).

Nella visione di Wilkinson Eyre, la struttura "chiusa" originaria si evolverà incorporando un'ampia area pubblica: l'impianto rinnovato "lavora con, invece che contro, il robusto schema di Scott, rinvigorendo lo spazio con un diagramma della circolazione migliorato..." (wilkinsoneyre.com).

I lavori, il cui costo è stimato in 78 milioni di sterline (building.co.uk), dovrebbero durare dai tre ai quattro anni, e concludersi entro il 2015, quando la Bodleian riaprirà, acquisendo il nome di "Weston Library" (bodleian.ox.ac.uk).

Immagini (da wilkinsoneyre.com)

pubblicato in data: