Premio Architettura e Sostenibilità 2011

risultato concorso

pubblicato il:

Proclamati a Firenze a Terra Futura, la mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale, i vincitori della sesta edizione di "Architettura e Sostenibilità", il premio per tesi di laurea e di dottorato e iniziative di pubbliche amministrazioni, promosso da Terra Futura e dall'associazione internazionale "Ecoation Cultura & Progetti Sostenibili".

L'iniziativa mette al centro l'architettura sostenibile, l'innovazione progettuale e la progettazione partecipata, quali leve non soltanto per garantire il rispetto dell'ambiente e una migliore gestione del territorio, ma anche per favorire la qualità della vita delle persone e delle relazioni sociali. L'obiettivo è quello di promuovere la cultura della sostenibilità, stimolando la definizione di soluzioni innovative negli interventi di tipo insediativo, architettonico e tecnologico, e favorendo anche il dialogo tra istituzioni, mondo imprenditoriale e attori sociali che a livello locale operano per promuovere una nuova cultura e nuovi modelli di intervento.

Tra i 100 progetti candidati, provenienti da tutt'Italia, ad aggiudicarsi il premio per la miglior tesi di laurea è stato Marco Guerrini, della facoltà di Architettura dell'Università di Genova: il suo elaborato, intitolato "Terra di tradizioni. Recupero edilizio e riqualificazione energetica dell'architettura rurale di Carrega Ligure", è risultato per la giuria «attento al recupero congruente e sostenibile dell'edilizia minore, patrimonio di grande valore immobiliare e di storia e tradizioni».

Menzioni per la stessa categoria a Liala Beretta, Anna Camerlenghi e Maria Canepa, sempre della facoltà di Architettura dell'Università di Genova, per la tesi "Protocollo Itaca, Leed Italia, SB100. Analisi comparata di tre sistemi di certificazione ambientale in Italia e applicazione in un caso di studio", e a Orouji Shahrzad, della facoltà di Architettura dell'Università di Firenze, per quella dal titolo "Un quartiere sostenibile a Yazd" (Iran).

Per la categoria dedicata alle Pubbliche amministrazioni si sono aggiudicati il premio in ex aequo il Comune di Quarrata (Prato) con il progetto "Aree a pianificazione differita (APD)", l'ente Casa Spa di Firenze con "Firenze - ex Longinotti: complesso edilizio sperimentale in legno per 45 alloggi di edilizia residenziale pubblica e attrezzature pubbliche" (un esempio di housing sociale sostenibile e a basso impatto), e il raggruppamento di Comuni di Castelfranco di Sotto (Pisa), Montelupo Fiorentino (Firenze), Cerreto Guidi (Firenze), Certaldo (Firenze) e Vinci (Firenze) con il loro progetto "Regolamento per l'edilizia bioecosostenibilie". Il riconoscimento vuole valorizzare l'approccio innovativo e le azioni virtuose promosse dagli enti in tema di sostenibilità nella gestione del territorio e nella costruzione.

La mostra dei migliori elaborati allestita a Terra Futura, sarà nei mesi prossimi ospitata in importanti eventi del settore.

+ info sui risultati del premio su www.terrafutura.info

La sesta edizione dell'iniziativa si è avvalsa della collaborazione di importanti facoltà italiane ed estere di architettura e ingegneria: Facoltà di Ingegneria Edile Architettura Politecnico di Milano, Centro Studi Progettazione Edilizia Ecocompatibile DAPT Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Facoltà di Architettura Università degli Studi di Napoli Federico II, Facoltà di Architettura e Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Architettura Università diRoma La Sapienza, Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Molise, Dipartimento ITACA-Industrial Design Tecnologie dell'Architettura e Cultura dell'Ambiente Università di Roma La Sapienza, DSA-Dipartimento di Scienze per l'Architettura Università degli Studi di Genova.

Il premio gode anche del patrocinio di ANCI-Associazione Nazionale Comuni Italiani, Associazione Borghi Autentici d'Italia, Coordinamento Agende 21 locali italiane, Lega delle Autonomie Locali, UNCEM-Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani, UPI-Unione delle Province d'Italia.