Almanacco dell'Architetto. In mongolfiera con Renzo Piano

Uno degli architetti più noti e attivi al mondo propone un viaggio nell'architettura - compiuto con il figlio Carlo Piano a bordo di un pallone aerostatico - prendendo spunto da 16 tra i suoi progetti più significativi: dal "Beaubourg" di Parigi al grattacielo del New York Times, dall'aeroporto Kansai in Giappone alla chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, fino a un villaggio in Nuova Caledonia.

E' tutto in "Almanacco dell'Architetto", opera in due volumi, per un totale di 1.300 pagine e oltre 5.000 immagini, edita da Proctor Edizioni. Un compendio di storia dell'architettura dell'ultimo secolo con il contributo di nove autori (architetti e ingegneri) e di oltre 400 studi di architettura che hanno partecipato fornendo disegni e progetti.

Si tratta dunque di una sorta di manuale di storia e pratica dell'architettura contemporanea che parte dall'esperienza planetaria di Renzo Piano, uno degli architetti più noti e attivi a livello internazionale. Un viaggio che Renzo Piano ha deciso di intraprendere con il figlio Carlo, giornalista, in volo su un pallone aerostatico, «per vedere le cose dall'alto. Per vederle senza fretta e senza rumore», come spiega lo stesso Renzo Piano nelle prime pagine del volume. «Un'avventura in mongolfiera alla scoperta degli edifici che ho fatto in tanti anni: Parigi, Berlino, Londra, poi Manhattan, San Francisco, Houston, Tokyo, Noumea, la chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, Roma, Basilea, Ronchamp…».

L'itinerario parte da Genova, città natale di Piano, e in particolare da "Punta Nave", sede dello studio RPBW - Renzo Piano Building Workshop, sulle tracce di cantieri e di edifici che l'architetto ha realizzato in quasi 50 anni di lavoro. In totale l'Almanacco presenta 16 tra i suoi progetti più significativi, con tappe in Europa, America, Asia e Oceania: si va da Potsdamer Platz di Berlino al grattacielo del New York Times, dall'aeroporto Kansai in Giappone fino a un centro culturale in Nuova Caledonia e al recentissimo edificio più alto d'Europa, inaugurato quest'anno in apertura delle Olimpiadi a Londra: lo "Shard".

Il viaggio, raccontato in forma di dialogo tra Renzo e Carlo Piano, compone il primo volume ("Viaggi nell'architettura") e sottolinea, con modalità letterarie, le caratteristiche progettuali e di realizzazione dei singoli interventi, illustrati da immagini, disegni e schizzi.

Il secondo volume: "Costruire l'architettura" raccoglie invece i contributi di nove autori, scelti fra i migliori esperti nazionali e internazionali nella tecnica del costruire, architetti e ingegneri indicati dallo stesso Renzo Piano, che approfondiscono tutte le fasi della costruzione: si parte dalla fondazione, si prosegue con la struttura in elevazione, l'involucro, la copertura, l'ambiente interno e gli impianti, fino all'ambiente esterno, in termini di paesaggio e di spazio urbano, senza dimenticare il tema della mobilità.

Un lavoro collettivo, con il coordinamento scientifico di Federico Bucci, che porta le firme di Giovanni Calabresi, Lorenzo Jurina, Marco Sala, Massimo Majowiecki, Gianni Ottolini, Federico Butera, Giovanni Scudo e Fabio Casiroli; coordinamento editoriale di Franco Origoni.

Almanacco dell'Architetto
• Volume 1 - Viaggi nell'Architettura | Renzo Piano con Carlo Piano.
Coordinamento scientifico: Milly Rossato Piano, Shunji Ishida | Coordinamento editoriale: Franco Origoni.

• Volume 2 - Costruire l'Architettura
Coordinamento scientifico: Federico Bucci | Coordinamento editoriale: Franco Origoni.

pubblicato in data: