Al centro della conoscenza

Una struttura lunga 136 metri e sviluppata in altezza su cinque livelli (zaha-hadid.com), pensati per offrire spazio alle attività di documentazione degli iscritti e dei ricercatori presso la prestigiosa scuola di economia e commercio che ha sede nella capitale austriaca: la  biblioteca con centro didattico concepita da Zaha Hadid per la Wirtschaftsuniversität Wien (Vienna University of Economics and Business), inaugurata pochi giorni fa (bdonline.co.uk), rappresenta il nucleo intorno al quale ruotano le altre architetture della nuova cittadella universitaria.

L'opera di Hadid "è sia fisicamente che simbolicamente il cuore del nuovo campus WU. E' progettata per essere molto di più di una tradizionale biblioteca: funziona  anche da centro di servizi, luogo di lavoro e di riposo, spazio per comunicare e luogo di incontro" (wu.ac.at). Gli altri cinque edifici, che "si dispongono a spirale intorno alla biblioteca" (bdonline.co.uk), includono i vari dipartimenti e gli uffici amministrativi, e portano la firma di MAD Arquitectos (Madrid), CRABstudio (Londra), Estudio Carme Pinos (Barcellona), BUSarchitektur (Vienna), Studio Hitoshi Abe (Sendai).

Gli artefici dell'espansione della Wirtschaftsuniversität - descritta come uno dei più ampi insediamenti universitari costruiti nel mondo (bdonline.co.uk) -  sono stati selezionati attraverso un concorso conclusosi all'inizio del 2009 (archdaily.com).

"La caratteristica più peculiare della costruzione di 28.000 metri quadrati progettata da Zaha Hadid è un ampio volume nero che è arrampicato sul tetto e sporge a sbalzo  all'interno di una piazza pubblica, in corrispondenza dell'entrata principale...Per contrasto, il resto dell'edificio è rifinito con pannelli bianchi e ospita le aree private, tra cui le aule, un auditorium, postazioni di lavoro e uffici" (dezeen.com).

Immagini (da dezeen.com)

pubblicato in data: