Oro rosa

Julia Morgan (1872 - 1957) è la prima donna architetto a ricevere il tributo alla carriera - per quanto postumo - da parte dell'American Institute of Architects: alla progettista, nata a San Francisco e autrice di più di 700 edifici, è infatti stata conferita la AIA Gold Medal 2014 (aia.org), che la inserisce in un prestigioso elenco di cui fanno parte, tra gli altri, Frank Lloyd Wright (1949), Louis Sullivan (1944), Le Corbusier (1961), Louis Kahn (1971), Renzo Piano (2008), Thom Mayne (2013).

"Morgan era una donna di primati... è stata una delle prime donne a ottenere una laurea in ingegneria dall'Università della California, Berkeley, la prima donna a laurearsi alla Ecole des Beaux-Arts di Parigi - la più importante scuola di progettazione architettonica nel mondo, all'epoca, la prima donna a ottenere, nel 1904, la licenza come architetto in California" (archrecord.construction.com).

Proprio nel 1904, dopo avere collaborato con l'architetto  John Galen Howard al piano per l'Università della California (hearstcastle.org), Julia Morgan apre il suo studio, che rimarrà in attività fino al 1950, e dà il via a un portfolio che nel tempo si arricchirà di "chiese, musei, alberghi, ospedali, scuole, club e residenze private" (archrecord.construction.com).

Esprimendo le motivazioni del suo sostegno per la candidatura di Julia Morgan alla AIA Gold Medal, Micheal Graves ha sottolineato come lei "abbia sperimentato con strategie formali di creazione dell'identità dei luoghi e di simmetria, prima dell'avvento del Modernismo, e abbia adattato motivi storici a comodità moderna, mostrando come rispettare profondamente storia e design per una nuova era" (archrecord.construction.com).

Dopo la ricostruzione del Fairmont Hotel e parallelamente alla realizzazione dell'Asilomar Conference Center di Pacific Grove e di una serie di altre strutture per la Young Men's Christian Association, nel 1919 Julia Morgan riceve da William Randolph Hearst l'incarico di progettare una grande tenuta a San Simeon, poi ribattezzata "Hearst Castle" - fonte di ispirazione per la "Xanadu" di Quarto Potere.

"Nel corso di... 28 anni, Morgan supervisionò praticamente ogni aspetto della costruzione dell'Hearst Castle, incluso l'acquisto di ogni suppellettile, dalle antichità spagnole al muschio islandese fino alle renne per lo zoo... Inoltre, lavorò a stretto contatto con Hearst per integrare la sua vasta collezione d'arte nelle strutture e nei terreni di San Simeon" (hearstcastle.org).

Denise Scott Brown, al centro del dibattito sulle donne in architettura per la sua esclusione dal Pritzker 1991, ha sponsorizzato a sua volta il nome di Julia Morgan: "è stata fin dall'inizio un'innovatrice" (archrecord.construction.com).

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: