Valletta City Gate: progetto di Renzo Piano a Malta

il progetto sarà illustrato nei dettagli al Marmomacc

pubblicato il: - ultimo aggiornamento: 

«Valletta City Gate» è il progetto con cui lo studio studio Renzo Piano Building Workshop ha ripensato l'accesso al centro storico della capitale maltese. Il complesso è costituito dagli edifici del nuovo Parlamento, dal recupero delle rovine dell'adiacente Opera House e della nuova porta della città di Valletta. A caratterizzare l'intervento, l'utilizzo innovativo della pietra locale, che contribuisce all'integrazione nel contesto degli edifici di nuova costruzione.

Malta, facciata Parlamento in costruzione

L'intervento si situa in una zona importante della capitale maltese, già tutelata come patrimonio dell'umanità, a ridosso delle sue famose ed inespugnabili mura cinquecentesche e che richiedeva tuttavia un progetto di riordino architettonico ed urbano. Il progetto dello studio RPBW è riuscito a stabilire un dialogo che coinvolge gli edifici antichi, le nuove costruzioni e l'ingresso alla città. In questo dialogo tra storia ed innovazione ha avuto un ruolo fondamentale la scelta della pietra locale, usata sia per le mura che per gli edifici storici.

Malta, Opera House

Nelle facciate del nuovo Parlamento infatti il rivestimento non è inteso come semplice finitura esterna dell'edificio, ma alla pietra sono state affidate nuove funzioni (energetica e di controllo della luce) che vanno oltre quelle di una generica protezione. Ai paramenti, realizzati in pietra locale, è stato affidato un importante ruolo attivo nella modulazione della luce che penetra all'interno dell'edificio. L'involucro ha anche, quindi, una funzione di controllo climatico. Per questo sono stati pensati degli elementi brise-soleil progettati secondo l'inclinazione dei raggi solari, ma integrati nella tessitura dell'edificio.

Malta, porta della Valletta

Questo progetto così innovativo e con un alto contenuto tecnologico è stato reso possibile dal lavoro svolto dalla ditta CFF Filiberti, che ha curato l'ingegnerizzazione delle facciate e la realizzazione dei singoli elementi lapidei. Questo, che è diventato un progetto dentro ad un progetto, ha consentito sia di raggiungere gli elevati standard tecnologici previsti, sia di seguire l'idea progettuale dello studio RPBW, quella di modellare il volume del Parlamento come un masso eroso dal vento.

Malta, prospetto del nuovo Parlamento (RPBW), dettaglio della facciata e delle mura della Valletta

La storia del progetto sarà raccontata in una mostra allestita a Marmomacc, la fiera internazionale dedicata al mondo delle costruzioni e del design litico, in programma da mercoledì 24 a sabato 27 settembre 2014 a Verona. Al Padiglione 1, l'evento illustrerà la storia del progetto con foto e disegni che spiegheranno il processo di ideazione della facciata. Elementi lapidei in scala 1:1, forniti e posti in opera dalla ditta CFF Filiberti, mostreranno il processo di ingegnerizzazione dei dettagli e di lavorazione della pietra.

L'esperienza del «Valletta City Gate» sarà inoltre illustrata, nei giorni di Marmomacc in una tavola rotonda, che raccoglierà contributi e testimonianze dirette di quanti hanno lavorato alla sua ideazione e realizzazione. Interverranno i progettisti e i consulenti dello studio RPBW, l'azienda CFF Filiberti  e i rappresentanti del Governo maltese, committente dell'opera. 

MARMOMACC, 24 - 27 settembre 2014 - Verona (Italia).

La mostra è a cura di Angelo Bertolazzi e Vincenzo Pavan.