Inaugurato a Roma l'headquarters "smart" di Bnl firmato 5+1AA

Arriva al giorno del suo battesimo la nuova sede del gruppo bancario, sorta accanto alla stazione Tiburtina degli Abdr. L'edificio con i suoi uffici "smart" e certificati Leed Gold, è stato inaugurato alla presenza del premier Gentiloni.

notizie di architettura

Arriva al giorno del suo battesimo il nuovo headquarters della Bnl, a Roma. Il grande edificio, progettato dallo studio 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo, è stato inaugurato ufficialmente giovedì 13 luglio, alla presenza del presidente del Consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni. È una sorta di piccola città, il grande edificio-nave dalla "pelle" cangiante e pronta a mutare col passare delle ore e a riflettere i colori del cielo romano.

Può ospitare fino a 4mila persone (i dipendenti che vi lavorano sono 3.400), l'equivalente della popolazione di un medio comune montano del nostro Paese. Quanto basta per contribuire a rigenerare un brano urbano, già rinvigorito dalla presenza della stazione dell'Alta velocità. La cerimonia di inaugurazione ha anche attribuito un nome all'edificio, che ora si chiama "Orizzonte Europa". 

L'immobile è stato terminato alla fine dello scorso anno e ha già ricevuto vari riconoscimenti: è stato scelto come progetto finalista ai Mipim Award, era tra le opere selezionate per concorrere al Mies van der Rohe Award 2017 ed è risultato vincitore, nella categoria "Workspace", dell'Archmarathon Awards 2017.

Il nuovo quartier generale del gruppo bancario è concepito, inoltre, secondo i  principi dello smart working con uffici caratterizzati da ampi spazi condivisi. Ospita, inoltre, vari luoghi di servizio: un centro di formazione, un auditorium, un ristorante aziendale, sale training, parcheggi, un ambulatorio e, di prossima apertura, un asilo e una palestra. Gli interni sono stati progettati da Paolo Mantero con NEXT Urban Solutions, mentre lo space planning è opera di Degw, brand del Gruppo Lombardini22 di Milano dedicato alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro. 

È una sorta di città, dotata dei servizi necessari alla vita comune e sociale. Ampie le zone ibride, ossia di lavoro e relax, diverse dalle usuali postazioni. Lo spazio di lavoro diventa stimolante, colorato e vario, in modo da adattarsi alle diverse esigenze del lavoratore, compresa la necessità di rilassarsi o di effettuare riunioni informali. Il progetto degli interni, inoltre, utilizza risorse e materiali rinnovabili ed ecocompatibili.

L'edificio rappresenta un ulteriore passo per la rigenerazione del quartiere Tiburtina, dove l'arrivo dei 3.400 dipendenti, non potrà che dare ulteriore impulso all'economia della zona. La nuova direzione generale della Bnl sorge proprio accanto all'edificio-ponte di Abdr Architetti Associati, sviluppandosi per circa 230 metri parallelamente ai binari della stazione dell'Alta velocità.

L'edificio ha ottenuto la certificazione Leed Gold sia per il Core&Shell che per l'interior design - rilasciata dal Green Building Certification Institute, l'organismo statunitense per l'edilizia verde - avendo promosso un approccio orientato alla sostenibilità attraverso il risparmio energetico ed idrico, la riduzione delle emissioni di CO₂, il miglioramento delle caratteristiche ecologiche degli interni, l'uso di specifici materiali e risorse.

Mariagrazia Barletta

pubblicato in data: