Il nuovo sito produttivo di Cantina Bolzano. L'architettura del vino si veste di green

Sorgerà alle porte della città, nella zona di San Maurizio, il nuovo sito produttivo della cantina urbana della città di Bolzano, sarà la più grande costruzione interrata dell'intero arco alpino e la prima cantina sociale certificata CasaClimaWine®. Un progetto ipogeo che sintetizza ecosostenibilità e tutela del paesaggio.

notizie di architettura

Sorgerà alle porte della città, nella zona di San Maurizio, il nuovo sito produttivo della cantina urbana della città di Bolzano, sarà la più grande costruzione interrata dell'intero arco alpino e la prima cantina sociale certificata CasaClimaWine®. Un progetto ipogeo che sintetizza ecosostenibilità e tutela del paesaggio.

Nuova Cantina Bolzano | Dell'Angolo-Kelderer

Il progetto, nato da un concorso vinto nel 2008 dallo studio Dell'Angolo-Kelderer, si trova ora nelle fasi conclusive del cantiere, l'inaugurazione è infatti prevista per la vendemmia 2018.
Si tratta di un impianto simmetrico con un edificio centrale destinato all'amministrazione e alla vendita che affaccia su di un cortile di forma semi circolare. Tutto il complesso dedicato alla produzione, i cui lavori sono già terminati, è inserito nel terreno ed è coperto in superficie da terrazze dove verranno piantati dei vigneti.

Per quanto riguarda la distribuzione della parte produttiva si scelto di produrre il vino principalmente "a caduta libera", ovvero senza l'ausilio di pompe, per questo le diverse fasi di vinificazione sono strutturate in maniera verticale.

Si tratta di un impianto mimetizzato nel paesaggio il cui unico elemento visibile e rappresentativo sarà la parte centrale: un prisma destinato a diventare il simbolo della nuova cantina, realizzato in vetro con un rivestimento in lamiera traforata di alluminio color bronzo della forma di foglia di vite stilizzata.

Il complesso aspira a diventare un punto d'attrazione per la città di Bolzano, saranno infatti organizzati tour guidati nella struttura e si potrà godere della vista sulle Dolomiti della terrazza panoramica.

La prima cantina sociale certificata CasaClimaWine®

La struttura è stata costruita seguendo principi di sostenibilità all'avanguardia e diventerà la prima cantina sociale ad ottenere la certificazione CasaClimaWine®. L'isolamento è a cappotto in tutte le aree vicine alla superficie, il soffitto e le pareti laterali della cantina sono isolate fino ad una profondità di tre metri, mantenendo tutto l'anno una temperatura costante tra i 14°e i 16°.
La ventilazione degli ambienti sotterranei è garantita da un sistema a quattro pozzi di ventilazione con aperture controllabili che sono regolate in funzione della temperatura interna ed esterna: è possibile sfruttare l"effetto camino" e mantenere la ventilazione senza ventilatori ausiliari quindi con nessun consumo di energia elettrica.
L'energia termica necessaria per il processo di riscaldamento dell'acqua si ottiene grazie ad un impianto a pellet completamente autonomo, supportato in caso di guasto da una caldaia a gas.
L'acqua refrigerata necessaria per il raffreddamento di ambienti e serbatoi viene prodotta con chiller a CO2. Il calore scartato dalla produzione di freddo e di aria compressa, viene utilizzato per la produzione di acqua calda, riducendo del 45% il consumo energetico per la sua produzione.

Scheda progetto

Nome: Nuova Cantina Bolzano
Luogo: San Maurizio-Bolzano
Pianificazione Generale: Dell'Angolo-Kelderer studio di architettura Bolzano
Superficie d'intervento: 20.000 mq

pubblicato in data: