London Center for Music. Diller Scofidio + Renfro firmano il futuro polo culturale dedicato alla musica nel cuore di Londra

Permeabilità e vista su Londra per dichiarare la sua natura di polo culturale della città, questi i tratti distintivi del nuovo progetto del London Center for Music, firmato dallo studio Diller Scofidio + Renfro (già noto per la realizzazione dell'HighLine di New York) che ha pubblicato ieri il concept design del nuovo tassello della cultura londinese. Un luogo aperto e, per conformazione, elemento attrattore, destinato a diventare un supporto alla programmazione degli adiacenti Barbican, London Symphony Orchestra e Guildhall School of Music & Drama.

Firmando per la prima volta un progetto nella capitale inglese, attraverso una serie di immagini digitali, lo studio statunitense mostra così l'aspetto complessivo di quello che sarà il risultato del grande investimento britannico di circa 288 milioni di sterline, caratterizzato da una torre leggermente affusolata e ruotata su se stessa verso la sommità con affaccio sull'iconica cattedrale di St. Paul. 

 "È nostra volontà tirare fuori il potenziale urbano del luogo in cui sorge il Center for Music" ha affermato Elizabeth Diller, titolare fondatrice dello Studio. "Uno spazio pubblico e pieno di vita che si collega senza interruzioni al foyer dando il benvenuto a tutti, con o senza un biglietto di spettacolo".

© Diller Scofidio - Renfro | Concept Design: Centre for Music Exterior View

Musica come occasione per condividere, sperimentare e creare connessioni

Garantire un susseguirsi di attività diurne e notturne sarà il leitmotiv del London Center for Music, il cui progetto nasce dalla necessità di dotare il Barbican Center di uno spazio pubblico ampio e luminoso, una sala da concerti volta ad ospitare manifestazioni musicali di livello internazionale e colmare il bisogno di spazi per apprendimento, condivisione e sperimentazione in ogni declinazione del mondo della musica. Un luogo per trascorrere il tempo libero sfruttando il potenziale urbano dell'area, con la realizzazione di una vera e propria piazza pedonale, canale d'accesso per l'emergente polo museale della Culture Mile.

L'intervento si inserisce infatti nel piano a lungo termine che vedrebbe Londra come città pedonale, ricca di spazi pubblici per collegare l'asse nord-sud - da South Bank e Tate Modern alla St. Paul's Cathedral, il Center for Music, il Barbican - con l'asse est-ovest del nuovo Culture Mile, servito dalla nuova rete di trasporto.

© Diller Scofidio - Renfro | Concept Design: Centre for Music Exterior View

L'accesso al foyer multilivello sarà garantito attraverso una serie di scale "ad anfiteatro", collegate al caratteristico Highwalk della Barbican Estate, diramandosi poi per consentire l'ingresso ai distinti volumi dell'edificio dedicati a spettacoli estemporanei e attività sociali, culturali ed educative.

Cuore del progetto è la sala da concerto (internamente rivestita in legno) visibile dalle strade circostanti e concepita come uno spazio intimo e inclusivo che potrà ospitare fino a 2000 persone, in cui il pubblico avvolgerà tutti i lati del palco grazie allo studio nel dettaglio della configurazione dei posti a sedere, stratagemma atto a conciliare gli aspetti della propagazione del suono e la necessità di offrire un nuovo modo di fruire il momento dello spettacolo.

Grande attenzione inoltre per l'aspetto della luce diurna, che penetrerà attraverso grandi vetrate disposte lungo la parte superiore della sala, assicurando una continuità visiva con la città circostante e rendendola adattabile a numerose tipologie di eventi.

© Diller Scofidio - Renfro | Concept Design: Centre for Music Concert Hall

I piani superiori saranno dedicati all'offerta commerciale - con uno spazio destinato alla ristorazione - e una grande terrazza esterna con vista sulla città. A coronare lo scenografico edificio sarà il The Coda, un luogo flessibile quanto intimo per performance ed eventi, con vista sullo skyline di Londra che, fungendo da "faro" dichiarerà ulteriormente l'intenzione dell'intero complesso quale luogo culturale destinato alla città. 

© Diller Scofidio - Renfro | Concept Design:: Centre for Music Coda

© Diller Scofidio - Renfro | Concept Design: Centre for Music Studio

di Elisa Scapicchio

pubblicato in data: