Il colore giallo, simbolo di allegria e buon umore, in contrasto con il blu della pavimentazione, che richiama le tonalità dell'acqua; un mobile fatto su misura e a misura di bambino, per giocare, costruire e, soprattutto... sperimentare!

Si chiama appunto "Esperimetro" il nuovo intervento di restyling firmato dal giovane team Aut Aut Architettura, già noto per la sua attenzione all'architettura scolastica con la scuola a Nosy Be in Madagascar, il primo premio della scuola per l'infanzia As.In.o, a Selargius e il progetto in corso per l'asilo della Manifattura Tabacchi di Firenze.

Si tratta di una sala per le attività ricreative e di laboratorio all'interno di un istituto pubblico, la Scuola Primaria Statale "Luigi Garzoni di Adorgnano", incarico direttamente assegnato dalla Fondazione Reggio Children, da anni impegnata in progetti su scuole esistenti, con interventi puntuali atti a migliorare l'esperienza scolastica e ricreativa dei bambini.

«Magnifica! Magica! Solare!» : il miglior riscontro arriva proprio dai più piccoli che, non appena aperta, hanno tappezzato la stanza di disegni e scritte colorate, per mostrare il loro apprezzamento nella maniera più genuina possibile.

 

Un'aula per esprimersi e sperimentare

Al primo piano della scuola, una stanza di circa 80 mq, dalle potenzialità finora poco espresse e dall'arredo obsoleto, trova finalmente la sua dimensione ottimale attraverso l'utilizzo di forme e colori. Ad anticiparla, dal corridoio, una nuova segnaletica, che richiama i colori riportati al suo interno.

L'intervento si sviluppa attraverso un dispositivo perimetrale in legno che nasconde mille funzioni, dove ogni modulo è una sorpresa: da seduta a cassapanca "segreta", da libreria e deposito, fino al fiore all'occhiello rappresentato dalla vasca di terra per gli esperimenti di coltivazione. 

Il nuovo mobilio, così strutturato, suggerisce a sua volta una serie di attività: lettura, teatro, musica, botanica, laboratori creativi, mai definite in maniera netta, ma piuttosto suggerite per favorire le dinamiche relazionali e consentire ai bambini di interpretare la sala a proprio piacimento, nella dimensione di "spazio come terzo insegnante" citata da Loris Malaguzzi, il grande pedagogista scomparso nel 1994, al cui pensiero è ispirata la Fondazione Reggio Children.

A completare la geometria dei mobili bassi, il dispositivo perimetrale prevede armadiature sviluppate verticalmente - pensate per accogliere il materiale didattico - e una lunga fascia sulla parete, per stimolare i bambini a lasciare tracce delle loro attività.

Pochi, ma significativi gesti, che rendono l'intervento di Aut Aut Architettura un esempio di buona pratica a favore della creatività dei più piccoli.

Aut Aut Architettura è uno studio fondato a Roma nel 2016 da Gabriele Capobianco, Edoardo Capuzzo Dolcetta, Jonathan Lazar e Damiano Ranaldi accomunati dalla volontà di creare una piattaforma aperta a molteplici collaborazioni e contaminazioni dentro e fuori la disciplina.

Tra i numerosi premi e riconoscimenti, nel 2020 Aut Aut Architettura ha ricevuto il prestigioso premio "Giovani talenti dell'architettura italiana" promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti.

autautarchitettura.it

foto: © Ismaele Michelotti

Crediti di progetto

ESPERIMETRO
Scuola Primaria Statale "Luigi Garzoni di Adorgnano" - Udine, ITA

Progettista: Aut Aut Architettura
Assegnazione: Incarico diretto
Cliente: Fondazione Reggio Children - Enel Cuore Onlus
Status: Realizzato
Anno: 2021
Area: 82 mq

MATERIALI
Pavimento: Pavimento vinilico multistrato
Mobile perimetrale: Pannelli legno multistrato/truciolato laminati
Illuminazione: Faretti ad incasso orientabili