A Dubai il concept store Dior, un progetto di "sartoria digitale" firmato WASP, stampato in 3D in 120 ore

pubblicato il:

Dopo TECLA, il modulo abitativo progettato da Mario Cucinella, WASP, fedele alla missione della sua ricerca, ovvero quella di creare moduli abitativi ecologici stampati in 3D con materiali naturali, realizza un nuovo progetto, questa volta sulla spiaggia Jumeirah a Dubai.

A commissionare l'opera il noto brand Dior, che per il suo concept store ha richiesto un'installazione unica, composta da due moduli circolari per un totale di 80 mq, interamente realizzati dalla combinazione di argilla, sabbia e fibre naturali  con il sistema di stampa 3D Crane WASP.

I tempi? Solamente 120 ore!

Un progetto di sartoria digitale che dà vita a una struttura abitabile che rivela, nelle pareti, l'affascinante gioco architettonico del motivo cannage, simbolo della maison.

Ecco qualche immagine

foto: ©Mohamed Somji

foto: ©Mohamed Somji

foto: ©Mohamed Somji

foto: ©Mohamed Somji

Making of | foto: ©Ismail_Noor

Making of | foto: ©Ismail_Noor

Making of | foto: ©Ismail_Noor

foto: ©Ismail_Noor

foto: ©Ismail_Noor

 CREDITI DI PROGETTO 
Progetto
Dior concept store
Inaugurazione
25 ottobre 2021, aperta fino a marzo 2022
Luogo
Nammos Beach, Jumeirah, Dubai
Stampante 3D
2 Crane WASP simultanee
Superficie
80 mq
Materiale stampato
55 ton
Tempi di realizzazione
120 ore