Il vivere sostenibile è ormai da anni al centro del dibattito sul tema residenziale. Troppo spesso gli edifici di nuova costruzione si limitano a proporre spazi ben pensati all'interno delle unità abitative, trascurando l'aspetto fondamentale del vivere comune.

A partire dal recupero di un vecchio fienile, con la realizzazione di due nuovi edifici, Riel - il nuovo progetto di monovolume architecture + design, a sud di Bolzano - parte proprio dall'idea di realizzare un complesso residenziale - smart e green - attorno a un grande parco comunale, destinato ad ospitare giovani lavoratori e coppie in una zona strategicamente posizionata vicino alla zona industriale e al centro cittadino.

Un'area verde molto ampia, che vanta la presenza di aree relax, fitness e sport per i residenti, arricchita da tecnologie intelligenti come la connessione Wi-Fi per lo smart working, le colonnine di ricarica per auto elettriche, rimesse per biciclette e un deposito pacchi con la tecnologia smart lock.

Lo spazio verde si caratterizza per la presenza di piante verticali come querce, aceri, mirti e tulipani, in contrapposizione alle aiuole orizzontali di metallo da utilizzare come orti urbani con spezie, alberi da frutto e viti.

Una riqualificazione, questa, che reinterpreta in chiave contemporanea l'interazione tra memoria storica e futuro intelligente.

foto: © Giovanni De Sandre

Un dialogo equilibrato tra "vecchio" e "nuovo"

A partire dal recupero del vecchio fienile, monovolume realizza due nuovi edifici, preservando e integrando nella nuova struttura la copertura a doppia falda e le colonne portanti.

Ispirandosi all'esistente, i due volumi incarnano così la sua evoluzione stilistica, con ampi terrazzi e una facciata caratterizzata da una serie di listelli verticali color bronzo che corrono fino alla copertura alternandosi alla struttura portante in legno lamellare, lasciata ben visibile. Il "vecchio" si distacca dal "nuovo" per stile e materiali, ma vi instaura un dialogo attraverso i nuovi spazi di connessione.

La fusione con il paesaggio circostante e i tagli geometrici sul tetto e nelle pareti della struttura esistente, per far penetrare la luce, creano così un nuovo modello residenziale dallo stile urbano, in connessione con i frutteti circostanti e le Dolomiti.

monovolume architecture + design è lo studio di architettura e design altoatesino, fondato nel 2003 da Patrik Pedó e Jury Pobitzer. Si occupa di ristrutturazioni e nuove costruzioni, da studi concettuali a progetti architettonici e di design, visualizzazione 3D e realtà virtuale, e di pianificazione urbana e masterplan. 

Lo studio è composto da un team giovane, interdisciplinare e internazionale di 11 creativi: architetti, designer industriali, artisti 3D e grafic.

foto: © Giovanni De Sandre

 CREDITI DI PROGETTO 

Complesso residenziale
Dove: Bolzano
Cliente: PohlImmobilien.suedtirol
Progetto: © monovolume architecture+design
Rendering&3Dmodel: ©monovolume architecture+design
Crediti fotografici: © Giovanni De Sandre

© RIPRODUZIONE RISERVATA