Al via le domande per il voucher connettività per i professionisti

Incentivo da 300 a 2500 euro per abbonamenti ad internet

pubblicato il:

A partire dal 23 maggio anche i professionisti possono richiedere il voucher connettività per i servizi a banda ultralarga. È quanto prevede il decreto del ministro dello Sviluppo economico 27 aprile 2022, entrato in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, che amplia la platea dei beneficiari della misura destinata a favorire la digitalizzazione. Il voucher, prima riservato alle micro, piccole e medie imprese, ora è esteso anche ai professionisti che esercitano in proprio o in forma associata.

L'incentivo consiste in un contributo di importo compreso tra un minimo di 300 euro ed un massimo di 2.500 euro per abbonamenti ad internet a velocità in download da 30 Mbit/s ad 1 Gbit/s (e superiori), di durata pari a 18 o 24 mesi, potrà essere richiesto direttamente agli operatori di telecomunicazioni che si sono accreditati sul portale dedicato all'incentivo, attivato da Infratel Italia che gestisce la misura per conto del Ministero dello sviluppo economico.

Più nel dettaglio, le tipologie di voucher, di diverso ammontare sono quattro e sono calibrate in funzione della velocità in download (si veda la tabella in basso).

Tabella voucher per professionisti e imprese, fonte bandaultralarga.italia.it

Per l'erogazione del voucher e l'attivazione dei servizi a banda ultralarga, i beneficiari dovranno utilizzare i consueti canali di vendita degli operatori. Il piano voucher per le imprese e i professionisti dispone ancora di risorse pari a circa 545 milioni di euro.

Il voucher avrà durata fino all'esaurimento delle risorse e comunque non oltre il 15 dicembre 2022.

I principali operatori hanno messo a disposizione sui loro siti ufficiali informazioni e la documentazione per richiedere il voucher, anche se i moduli (laddove disponibili) non sono ancora aggiornati all'ultima novità relativa all'ampliamento della platea dei beneficiari.

Le pagine dedicate al voucher di Vodafone, WindTre, Fastweb, TIM.

© RIPRODUZIONE RISERVATA