Dl Aiuti, cinema: arriva il bonus al 60% per ristrutturazione e costruzione

Pubblicato intanto l'elenco dei cinema italiani cui vanno 89milioni di euro del Pnrr a sostegno di interventi di efficientamento

pubblicato il: - di Mariagrazia Barletta

Per favorire la ripresa delle attività delle sale cinematografiche, duramente colpite dalle chiusure e restrizioni applicate nel tentativo di frenare la corsa dei contagi nell'era Covid, viene rafforzato il credito di imposta per la ristrutturazione e la realizzazione di sale cinematografiche, che per due anni viene incrementato di 20 punti percentuale, arrivando a raggiungere quota 60%.

La novità è inserita nel Dl Aiuti, grazie ad un emendamento approvato alla Camera durante l'esame del Ddl di conversione. Il provvedimento è alle battute finali: dopo l'approvazione a Montecitorio (il via libera è arrivato lunedì 11), passa all'altro ramo del Parlamento per un iter molto veloce, che non lascia spazio a modifiche (il Dl va convertito entro il 16 luglio).

Si interviene, dunque, sul bonus, introdotto dalla legge 220 del 2016, che riconosce un credito di imposta per le spese sostenute per la realizzazione di nuove sale, per il ripristino di sale inattive, per la ristrutturazione e l'adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche. Bonus che vale anche per l'installazione, la ristrutturazione, il rinnovo di impianti, apparecchiature, arredi e servizi accessori delle sale stesse. 

Il credito d'imposta, a regime, varia dal 20 al 40%, ma con l'emendamento approvato può giungere fino al 60% delle spese sostenute, ma solo per gli anni 2022 e 2023.

Un incentivo che giunge contemporaneamente alla pubblicazione della graduatoria, da parte del ministero della Cultura, dei 274 i cinema selezionati per effettuare interventi di miglioramento dell'efficienza energetica. Ai cinema in graduatoria vanno complessivi 89 milioni di euro (precisamente 89.157.536 euro) a valere sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) (qui l'elenco dei cinema beneficiari).

© RIPRODUZIONE RISERVATA