Holcim Awards 2008

Iniziato nel 2007, si chiuderà a maggio 2009 il percorso dei premi destinati dalla Holcim Foundation a "progetti e visioni" in grado di conciliare costruzione e salvaguardia delle risorse ambientali, "senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare le proprie esigenze nei tempi a venire" (holcimfoundation.org). La competitione si struttura in una serie di fasi parallele e alla fine assegna il massimo riconoscimento all'opera più meritevole del gruppo in cui rientrano le prime tre classificate di ognuna delle "regioni" mondiali: Europa, America del Nord, America Latina, Africa - Medio Oriente, Asia - Pacifico.

I vincitori dei cinque "Regional Holcim Award", infatti, vengono automaticamente ammessi alla valutazione successiva, che consente di ottenere i "Global Holcim Award" nelle diverse categorie previste: ai tre premi principali si affiancano le quattro menzioni e i "Next Generation" - questi ultimi concepiti per valorizzare il contributo dei progettisti più giovani.

Il lavoro delle giurie indipendenti, incaricate di vagliare a livello continentale le 5000 proposte presentate per questa seconda edizione del concorso, si sta svolgendo in base a tre parametri - secondo quanto sottolinea holcimfoundation.org - utilizzati come criteri comparativi: "l'equilibrio nelle prestazioni ambientali, la responsabilità sociale e l'efficienza economica".

La sezione relativa al Vecchio Continente è la prima a essersi conclusa, la scorsa settimana, con una cerimonia al CaixaForum di Madrid, nel corso della quale sono stati conferiti i trofei e i complessivi 270.000 dollari associati  (bdcnetwork.com). In attesa della fase finale e - in prospettiva - della terza edizione degli Holcim (2009-2012), dal 16 ottobre al 27 novembre si susseguiranno le altre quattro premiazioni regionali.

Holcim Awards 2008 - Europa (sito della Holcim Foundation, holcimfoundation.org)

Gold - Distretto governativo armonizzato al contesto (Budapest, Ungheria) - Team0708

Silver - Estensione urbana temporanea in una ex-discarica (Maribor, Slovenia) - ecosistema urbano

Bronze - Un rifugio alpino autosufficiente (Monte Rosa, Svizzera) - ETH Zurich

Acknowledgement prizes

Villaggio urbano culturalmente reattivo (Belgrado, Serbia) - Vladimir Macura

Residenza a basso costo su un sito industriale (Ghent, Belgio) - Weysen De Baere

Complesso di uffici con verde iperconcentrato (Milano, Italia) - Hosoya Schaefer Architects

Risanamento e bonifica della costa (Italia Meridionale) - Centola & Associati

"Next Generation"

1°- Polo produttivo ecocompatibile (New Haven, Regno Unito) - Pabodha Samarasinghe

2° - Verde urbano e sviluppo di attività economiche (Madrid, Spagna) - castillo de groote architects

3° - Comunità agricola autosufficiente (Paimio, Finlandia) - Heikki Muntola & Mikko Jakonen

pubblicato in data: