Architetti K.O.

La riduzione del volume d'affari per gli studi di architettura, conseguenza della crisi economica e della connessa scarsità di investimenti, sta avendo effetti disastrosi sui livelli occupazionali nel campo delle costruzioni e dell'urbanistica: il sondaggio svolto ad aprile dal Consiglio degli Architetti d'Europa, coinvolgendo un campione di 2047 professionisti provenienti da 27 Paesi (ace-cae.org), indica che nel Vecchio Continente - in un'area estesa fino a comprendere la Turchia - un architetto su sei è disoccupato, e lascia intravedere che "il rapporto potrebbe crollare a 1 a 4 da qui alla fine di giugno 2009" (archicool.com).

Le risposte degli intervistati lasciano intendere che tra aprile e giugno di quest'anno dovrebbe calare nettamente la domanda di edifici commerciali, amministrativi e industriali (- 67,3%) e di abitazioni private (- 57,9), mentre dovrebbero tendere a dimezzarsi le commesse per l'edilizia residenziale pubblica e per le attrezzature private destinate all'intrattenimento, l'educazione e la sanità (- 50,9 %). Si prefigura invece un andamento più stabile nel numero di interventi richiesti per scuole, musei e altre attrezzature pubbliche (-35%) e nell'insieme delle "altre" attività (- 29,8%), soprattutto consulenze e studi di fattibilità, svolte dagli architetti.

"In totale, il 46% degli intervstati pensa che la situazione nei rispettivi Paesi sia 'brutta' o 'molto brutta', mentre solo il 14% ritiene che sia 'buona' o 'molto buona'" (archicool.com).

L'ACE/CAE (Architects' Council of Europe/Conseil des architectes d'Europe), in linea con la finalità di "rappresentare gli interessi di oltre 450.000 architetti in Europa... e di controllare i principali sviluppi politici e normativi a livello di Unione Europea", ha in programma di ripetere con cadenza trimestrale il sondaggio da qui all'autunno, "per seguire l'impatto della crisi sulla professione..." e "rispondere nella maniera più adeguata" (da archicool.com).

ACE/CAE, Impatto della crisi economica - risultato del sondaggio d'opinione - aprile 2009 (ppt in inglese; da ace-cae.org)

pubblicato in data: