215 milioni di euro per finanziare la messa in sicurezza delle scuole

Il Ministro delle Infrastrutture, On. Antonio Di Pietro, ha firmato il decreto interministeriale che rende operativo il 1° programma stralcio del Piano straordinario per la messa in sicurezza degli edifici scolastici.

I mutui saranno erogati alle amministrazioni comunali dalla Cassa Depositi e Prestiti a seguito della registrazione del decreto, firmato anche dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, e i finanziamenti giungeranno nelle casse dei Comuni entro la fine dell’anno.

Nello stesso periodo, il Ministro Di Pietro provvederà a sottoscrivere gli accordi di programma relativi al Piano straordinario con tutte le Regioni interessate.

"Terminata la pausa estiva – ha dichiarato il Ministro – abbiamo voluto immediatamente compiere un atto che, a poche settimane dalla ripresa delle attività scolastiche, sia allo stesso tempo simbolico e molto concreto; simbolico, perché testimonia della volontà del Governo e di questo Ministero di dotare le scuole del nostro Paese di strutture adeguate e sicure, affinché non abbiano più a ripetersi episodi tragici cui abbiamo assistito in anni passati. Concreto, perché con questo provvedimento mettiamo a disposizione dei Comuni risorse importanti con le quali andare a intervenire in tempi brevi sulle situazioni più critiche".

"Anche in questo caso – ha aggiunto Di Pietro – come già accaduto per le politiche abitative, abbiamo svolto un accurato lavoro, sbloccando fondi da troppo tempo fermi nel bilancio del Ministero, e mettendo a disposizione delle amministrazioni locali, in particolar modo quelle del meridione d’Italia, le risorse che consentiranno interventi quali la messa in sicurezza, il consolidamento e l’adeguamento strutturale, l’adeguamento alla normativa sismica, l’abbattimento di barriere architettoniche, la ristrutturazione e la manutenzione straordinaria in centinaia di edifici scolastici in tutto il Paese".

pubblicato in data:

edifici scolastici ministero economia ministero infrastrutture progettare e costruire scuola