Emilia-Romagna – 1 milione di euro per la sicurezza nei cantieri

I contributi vanno a 13 committenti pubblici e 20 privati dell’Emilia-Romagna per ridurre gli infortuni sul lavoro

Sono 33 le imprese e gli enti locali dell’Emilia-Romagna che riceveranno risorse, complessivamente un milione di euro, messe a disposizione dalla Regione con il bando per incentivare i committenti pubblici e privati ad aumentare i livelli di sicurezza nei cantieri edili.

I dati sono stati resi noti in occasione della giornata mondiale per la salute e la sicurezza indetta a partire dal 2003 dalla Organizzazione internazionale del lavoro (Oil).

Ad accedere ai contributi del bando, denominato “Plus Security”, saranno 13 committenti pubblici e 20 privati.

“E´ un passo ulteriore per la sicurezza sul lavoro. Si continua a sostenere chi lavora nel rispetto delle regole, della legalità e della responsabilità, per combattere la piaga degli infortuni sul lavoro“, ha commentato l´assessore alla Programmazione territoriale Gian Carlo Muzzarelli.

“Con queste risorse, le imprese assicureranno più sicurezza a chi vi lavora. In particolare – ha aggiunto Muzzarelli –  investendo nella formazione anti-infortunistica dei dipendenti e nella rilevazione attraverso sistemi informatici delle presenze di tutti coloro che si trovano nei cantieri, compresi naturalmente i lavoratori di imprese subappaltatrici, attraverso la trasmissione dei dati in tempo reale al sistema di rilevamento Repac, a disposizione degli organismi addetti alla vigilanza”.
(Fonte: regione Emilia-Romagna)

pubblicato in data:

progettare e costruire