Emilia-Romagna – amianto, 4 milioni di euro per eliminarlo in 85 imprese

Nuove risorse dalla Regione per eliminare l’amianto dai luoghi di lavoro e renderli più sicuri.

A beneficiare del nuovo intervento, previsto nel Piano di azione ambientale regionale 2008-2010, saranno 85 imprese emiliano-romagnole che potranno rimuovere e smaltire l’amianto presente nei loro fabbricati grazie a uno stanziamento regionale complessivo di 4 milioni di euro.

Considerando anche l’apporto dei privati (il contributo regionale infatti oscilla tra il 35 e il 45% del costo di ogni intervento) l’investimento complessivo supererà i 7 milioni di euro.

“Si tratta di un contributo significativo della Regione – ha sottolineato l’assessore regionale all’ambiente e riqualificazione urbana Sabrina Freda – per risolvere un problema   piuttosto diffuso. Abbiamo scelto di sostenere aziende private e così continueremo a fare anche nei prossimi mesi. Nuove risorse sono infatti in arrivo con la manovra di assestamento di giugno”.

Il bando regionale che dà il via all’intervento era stato pubblicato nel settembre scorso e oggi la Giunta regionale, su proposta dell’assessore Freda, ha approvato la graduatoria. Ora le imprese avranno due anni di tempo per terminare i lavori. 

Un precedente bando della Regione per eliminare l’amianto dai luoghi di lavoro risale al 2004.

Di seguito  il quadro riepilogativo dei finanziamenti nelle diverse province

 

PROVINCE   Contributo regionale  €   Aziende  
Bologna
1.067.519,75  21
Piacenza  349.154,64  5
Parma 167.660,00  6
Reggio Emilia  104.141,75  5
 Modena  559.775,67  15
 Forli-Cesena  1.414.834,55  22
 Ravenna  200.790,00  9
 Rimini  105.075,00  2

 

pubblicato in data:

progettare e costruire