Lazio – abachi regionali per il livello 2 di Microzonazione Sismica

Con la DGR Lazio n. 490/11, la Regione Lazio ha approvato gli Abachi Regionali per il Livello 2 di Microzonazione Sismica ottemperando a quanto previsto dalla DGR n. 545/10 che prevedeva la predisposizione da parte di questa Amministrazione di Abachi Regionali in sostituzione degli Abachi contenuti negli Indirizzi e Criteri Generali per la MS.

L’esigenza di disporre di Abachi Regionali derivava dal fatto che gli Abachi ICMS hanno una valenza generale e poco si prestano a rappresentare situazioni geologiche specifiche e locali presenti nel territorio regionale. Al fine di realizzare propri Abachi Regionali la Regione ha attivato nel marzo 2011 una Convenzione con il Dipartimento di Ingegneria Strutturale del Politecnico di Milano, centro di eccellenza in materia, per la predisposizione degli Abachi stessi. Sulla base del documento scientifico-tecnico redatto dal Politecnico di Milano, consegnato alla Regione in data 27 giugno 2011, l’Ufficio Geologico e Sismico Regionale dell’Area Difesa del Suolo e Concessioni Demaniali ha predisposto la DGR e l’Allegato Tecnico per l’utilizzo degli Abachi Regionali.

Gli Abachi Regionali hanno l’obiettivo di consentire ai Professionisti, incaricati della realizzazione degli Studi di Livello 2 di MS, di predisporre un’efficace analisi di MS con l’obiettivo di garantire una più approfondita valutazione della compatibilità geomorfologica in prospettiva sismica nella pianificazione territoriale.

Ai fini pianificatori, infatti, il Livello 2 di MS risulta fondamentale per identificare quantitativamente i fattori di amplificazione del moto sismico.

Gli Abachi Regionali sostituiscono nei contenuti e negli effetti gli Abachi di ICMS a cui faceva riferimento la DGR Lazio n. 545/10, che pertanto non potranno più essere utilizzati nella Regione Lazio per gli studi di Livello 2 di MS.

Per tale motivo il contenuto di questo Allegato Tecnico rappresenta un’integrazione della DGR Lazio n. 545/2010 e un’estensione dell’applicabilità della DGR Lazio n. 2649/99; gli elaborati indicati in questo allegato dovranno essere presentati in sede di parere di compatibilità geomorfologica in prospettiva sismica congiuntamente alla Carta di Idoneità Territoriale.
Gli Abachi entreranno in vigore il giorno della pubblicazione della DGR sul BUR Lazio, ma l’Ufficio Geologico e Sismico Regionale accetterà da subito i Livelli 2 fatti con gli Abachi Regionali e invita, pertanto, i Professionisti ad utilizzare da subito questo strumento invece che quelli ICMS. In questa stessa pagina WEB è possibile scaricare il Vademecum per il loro utilizzo.

IL VADEMECUM OPERATIVO
La Regione Lazio in collaborazione scientifica con il Dipartimento di Ingegneria delle Strutture del Politecnico di Milano ha predisposto gli Abachi Regionali per gli studi di Livello 2 di Microzonazione Sismica. Al momento è iniziata la procedura amministrativa per la Deliberazione di Giunta e fintanto che non sarà emanato l’atto normativo, tali Abachi Regionali non saranno ancora attuativi.

Al fine di portare a conoscenza dei Geologi Professionisti e delle UAS tale strumento, l’Ufficio Geologico e Sismico Regionale, presenta il vademecum operativo per l’applicazione degli Abachi Regionali da utilizzare soltanto per la redazione del Livello 2 di MS.

Dalla giono della pubblicazione sul BURL della DGR 490/11 questi Abachi Regionali sostituiranno completamente quelli del volume Indirizzi e Criteri che al momento rimangono ancora gli unici Abachi ufficiali.

Comunque chiunque volesse già da ora eseguire un Livello 2 di MS con gli Abachi Regionali può farlo e tale scelta non sarà pregiudizievole di sospensione per le istanze che arrivano presso l’Ufficio Geologico e Sismico Regionale per il rilascio del parere ai sensi dell’art. 89 del DPR 380/01 e della DGR Lazio 2649/99. Si ricorda che il Livello 2 di MS, ai sensi della DGR Lazio n. 545/2010, è entrato in vigore dal 27 Giugno 2011 ed è sempre obbligatorio a corredo della richiesta di parere ai sensi dell’art. 89 del DPR 380/01 e della DGR 2649/1999 per tutti i piani urbanistici attuativi laddove la UAS non ha ancora validato il Livello 1 di MS o per altre situazioni come previsto dalla Tabella 4 dell’Allegato A della DGR Lazio n. 545/10.

«D’ora in poi il nostro territorio potrà possedere nuovi strumenti per essere più attento alla prevenzione sismica locale grazie all’istituzione dei nuovi abachi regionali che danno una mappatura della pericolosità d’impatto tellurico e provvedono anche a fornire il contenimento dei danni che ne potrebbero derivare. Gli abachi costituiscono un importante  vademecum operativo per il loro impiego come strumento di calcolo».

Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’Ambiente e sviluppo sostenibile Marco Mattei in concomitanza all’approvazione da parte della giunta Polverini del provvedimento per introdurre i nuovi abachi regionali.

«Gli studi preventivi in campo sismico permettono di identificare aree in cui la pericolosità sismica raggiunge livelli che possono mettere a rischio vite umane e causare seri danni ambientali ed economici al territorio. Fra questi figurano gli studi di microzonazione sismica che costituiscono – ha spiegato Mattei – un valido strumento alla pianificazione urbanistica, territoriale e dell’emergenza».

«Già alla fine dello scorso anno la Regione Lazio aveva introdotto le linee guida per gli studi di microzonazione sismica identificando tre diversi livelli di studio: un primo livello qualitativo, un secondo semi-quantitativo e un terzo, il più complesso, totalmente quantitativo. Adesso, con questo nuovo provvedimento – ha proseguito Mattei – consentiremo ai professionisti del settore di predisporre un’efficace analisi del territorio locale con l’obiettivo di garantire una più approfondita valutazione della compatibilità geomorfologica nella pianificazione territoriale».

«Vale la pena ricordare che siamo i primi a recepire gli abachi regionali con un atto normativo e anche i primi a livello europeo fra le Regioni più attente nel campo della prevenzione sismica. Tutto questo – ha concluso Mattei – per garantire in maniera sempre più concreta la sicurezza dei cittadini».

DGR Lazio n. 490/11 (.pdf)

Vademecum operativo (.pdf)

pubblicato in data:

progettare e costruire