Lazio – Lavori Pubblici: annunciati 117 milioni di interventi

pubblicato il:

6,5 milioni per la viabilità comunale, 2,5 milioni per le piste ciclabili, 20 milioni per il recupero degli edifici storici, di altrettanti per il recupero di quelli di culto, 1,4 milioni per le nuove parrocchie, 7 per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici pubblici, 15 per le sedi comunali e 20 per l’edilizia scolastica

Annunciati in commissione Lavori pubblici del consiglio regionale del Lazio, 117 milioni di euro per le leggi di settore.

Queste somme valgono per il piano triennale, ma eroghiamo i finanziamenti quest’anno” ha detto l’assessore Luca Malcotti. Grazie infatti a un meccanismo definito “virtuoso” introdotto con l’ultima Finanziaria regionale d’ora in poi la Regione ogni anno predisporrà una quota di finanziamento per la prima annualità del 10%, del 50% per la seconda e del 40% per l’ultima (diviso in due tranche). Il primo piano ad esser varato sarà quello sulla pubblica illuminazione per 24 milioni di euro. Poi via via tutti gli altri piani, le cui cifre – ha precisato l’assessore nella sua relazione ai membri della commissione presieduta da Rodolfo Gigli (Udc) – “sono suscettibili di qualche variazione”.

Si tratta di circa 6,5 milioni per la viabilità comunale, di 2,5 milioni per le piste ciclabili, di 20 milioni per il recupero degli edifici storici, di altrettanti per il recupero di quelli di culto, di 1,4 milioni per le nuove parrocchie, di 7 per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici pubblici, di 15 per le sedi comunali e di 20 per l’edilizia scolastica.

Malcotti ha sottolineato il caso della normativa per l’eliminazione delle barriere architettoniche per i privati.

“Questa legge non veniva finanziata da anni – ha detto Malcotti – sul 2011 abbiamo soltanto 500 mila euro. Però sono riuscito a mettere sul pluriennale due milioni e mezzo per il 2012 e due milioni e mezzo per il 2013. Su questa legge 74 del 1989 abbiamo un arretrato di domande, accumulatosi nel corso degli anni. Adesso, nella seconda parte dell’anno, possiamo cominciare a far scorrere le graduatorie che si sono accumulate, a condizione che sussistano ancora i requisiti”.

La seduta si era aperta con l’illustrazione da parte dell’assessore del quadro delle infrastrutture e dei lavori pubblici a partire degli interventi strategici. Ha riassunto lo stato dell’arte del corridoio intermodale Roma-Latina, la Orte-Civitavecchia, l’adeguamento della Salaria, le complanari dell’A24 da Roma Est a Casal Bertone, la tangenziale dei Castelli romani, la pedemontana di Formia, la 156 dei Monti Lepini, la dorsale appenninica Rieti-Torano e la Sora-Frosinone. Malcotti ha parlato anche della Civitavecchia-Livorno, della necessità di adeguare il casello di Valmontone al traffico connesso all’apertura del parco a tema, del nodo di Squarciarelli (viabilità dei Castelli romani), dell’accordo di programma con il Comune di Frosinone per la viabilità e di una serie di progettazioni. La relazione sarà riassunta in un documento scritto che sarà consegnata ai consiglieri nei prossimi giorni.

Al termine della seduta è stato espresso parere favorevole alla proposta di modifica della composizione del Comitato regionale per i lavori pubblici, avanzata dalla Giunta, per l’inserimento tra i membri tecnici della figura di un geologo “esperto in programmazione, direzione ed elaborazione di indagini geotecniche”.
(Fonte: regione Lazio)

 

    Acquista con il 15% su

  • www.build.it
  • il PREZZARIO REGIONE LAZIO 2011 per le opere edili e per le opere impiantistiche

progettare e costruire