Ministero delle politiche agricole – Incentivi per le biomasse

pubblicato il:

Con un Comunicato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 118 del 23 maggio 2007 il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha annunciato un bando per finanziare studi di fattibilità per la produzione, a partire da biomasse, di energia elettrica, di prodotti energetici e di prodotti capaci di sostituire il consumo di materia prima fossile in Italia, ciascuno dei quali deve prevedere attività sulle tematiche di seguito indicate:

a) analisi ed ottimizzazione del processo di raccolta e trasporto delle biomasse;
b) analisi ed ottimizzazione del processo di trasformazione delle biomasse;
c) analisi ed ottimizzazione del processo di conversione energetica delle biomasse e della dimensione dei relativi impianti di trasformazione;
d) analisi ed ottimizzazione dell’intera filiera con particolare riferimento all’integrazione e alle sinergie locali


Ai fini della valutazione le proposte di studio di fattibilità devono contenere i seguenti elementi:
1) illustrazione dello stato dell’arte;
2) descrizione dell’innovazione che si intende sviluppare;
3) contesto di filiera e flussi di massa ed energia;
4) sintesi e modalità di sviluppo delle analisi e ottimizzazioni di cui ai punti a), b), c), d) ;
5) indicazione dei costi presunti e dei benefici attesi per la sua realizzazione;
6) indicazioni sull’incremento della sostenibilità ambientale ed economica apportato dall’iniziativa;
7) ricadute dell’iniziativa sul mercato food;
8) profilo del proponente e degli eventuali altri partner coinvolti.


Le proposte di studio di fattibilità selezionate riceveranno un contributo massimo di € 40.000 per la loro realizzazione.

Gli studi di fattibilità finanziati dovranno concludersi con la redazione di un progetto cantierabile per la produzione di energia da biomassa.

BENEFICIARI
Possono presentare proposte di studi di fattibilità imprese singole o associate, associazioni e consorzi di sviluppo del settore agroindustriale ed agroenergetico, enti locali e loro associazioni, università ed enti di ricerca, studi professionali.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE DI STUDIO DI FATTIBILITÀ
La proposta di studio di fattibilità, compilata in duplice copia, della lunghezza massima di 20 cartelle dattiloscritte oltre eventuali immagini, deve essere accompagnata da lettera di trasmissione, a firma del rappresentante legale del proponente, e recapitata a mano, entro le ore 14.00 della data di scadenza, al seguente Ufficio: Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Direzione generale dello sviluppo rurale – POSR I, via XX Settembre 20, 00187 ROMA.
Sono accettate proposte inviate a mezzo posta redatte con le stesse modalità e pervenute entro la stessa data ed ora prevista per la consegna a mano.

Il termine per la presentazione scade il 23 luglio 2007.

Decreto direttoriale 11 maggio 2007 n. 6302
Vedi (in formato .PDF)

energia energie alternative ministero politiche agricole progettare e costruire