Piemonte – raccomandazioni per la prevenzione dei rischi da rumore

Pubblicate sul Bollettino Ufficiale della regione Piemonte le Raccomandazioni per la prevenzione dei rischi da rumore in applicazione del titolo VIII – capo II del DLgs 9/4/2008 n. 81

Il documento è diviso in due parti:
– la prima concernente gli aspetti più strettamente tecnici quali le modalità di valutazione delle esposizioni al rischio rumore e la misurazione dei livelli espositivi secondo le norme di buona tecnica,
– la seconda relativa essenzialmente agli aspetti sanitari ed in particolare alle modalità di esecuzione della sorveglianza sanitaria

Ricordiamo che Il decreto legislativo 81/08 nel riunificare tutte le normative in materia di igiene e sicurezza sul lavoro, ha inserito un titolo apposito relativamente alla “protezione da agenti fisici” ed il capo secondo determina i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall’esposizione al rumore durante il lavoro e in particolare per l’udito.

Le indicazioni si applicano quindi a tutti i lavoratori.

Le norme del Titolo VIII – capo II del DLgs 81/08 sono di complessa applicazione nel caso di attività temporanee come quelle svolte nei cantieri edili.

Per questo motivo, l’accertamento del rischio di danno da rumore riguardante i lavoratori dei cantieri edili può anche avvalersi del supporto di apposite banche dati (art. 103), indicate dal legislatore (per approfondimenti si veda il paragrafo 3.8 dedicato al settore edile).

D.D. 19 dicembre 2008, n. 956 (.pdf)
Approvazione delle Raccomandazioni per la prevenzione dei rischi da rumore in applicazione del Titolo VIII – Capo II del DLgs 9/4/2008 n. 81. (BUR 23  aprile 2009 n. 16)

pubblicato in data:

progettare e costruire Regione Piemonte rumore